Cultura e scienze

La bella risposta della pediatra ai genitori no-vax che vogliono gli esami prevaccinali

pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 2

Ecco cosa accade ai genitori scomodi! Così inizia il post di una mamma no-vax indignata per il trattamento che le ha riservato la sua pediatra. Siamo in Puglia e la mamma ci tiene a mostrare la lettera ricevuta dalla pediatra in risposta ad una richiesta di prescrizione di esami prevaccinali. La dottoressa – che ha inviato la lettera per conoscenza anche al Direttore del DSS 3 di Bitonto e all’Ordine dei medici di Bari – fa sapere ai genitori di non voler prescrivere le indagini diagnostiche richieste e di aver deciso di revocare il rapporto con la famiglia del paziente.

La pediatra che spiega ai genitori no-vax come funziona il rapporto medico-paziente

Come si permette, tuonano ovunque nei commenti genitori informati (e preoccupati). A quanto pare infatti se un genitore richiede la prescrizione di indagini diagnostiche il medico non può far altro che ottemperare. Questa pediatra però ha deciso di opporsi, spiegando ai genitori che la prescrizioni di analisi ed esami viene effettuata dal medico in seguito ad “un attenta valutazione anamnestica e clinica del caso, secondo scienza e coscienza”. Insomma non è che per decidere quali esami fare basta leggere su Internet la lista dei test e andare dal pediatra come si fosse al supermercato.
pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 1
Le analisi in questione, spiega il post allegato alla foto della lettera, hanno lo scopo di verificare la presenza di eventuali allergie e intolleranze. Non si tratta quindi degli esami per accertare se il bambino è già stato immunizzato in seguito ad una malattia contratta naturalmente (cosa che farebbe scattare la possibilità di esenzione da quel singolo vaccino) ma dei classici esami prevaccinali che in base alla presenza o meno di allergie dovrebbero dire se il bambino avrà o meno una reazione avversa alla vaccinazione.
pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali - 1
Sta di fatto che gli esami prevaccinali sono assolutamente inutili e non servono a evitare o scoprire eventuali reazioni avverse. Dalla lettera risulta che i due genitori avrebbero chiesto la prescrizione degli esami tramite raccomandata ovvero non sarebbero nemmeno andati dalla pediatra con il figlio per una visita di controllo ma si sarebbero limitati ad ordinare per posta gli esami. Esami il cui elenco è probabilmente stato preso da uno dei vari siti di medici no-vax o associazioni “per la libertà di scelta”. Curiosamente si tratta di persone che ritengono che il piano vaccinale vada “personalizzato” (per evitare di essere definiti anti-vax), per gli esami invece vanno bene quelli scelti, che sono uguali per tutti. Alla faccia della personalizzazione. Va da sé che un medico non possa prescrivere ad un paziente esami decisi da altri, perché sarebbe contrario alla Deontologia Medica. Per questo motivo la dottoressa ha ritenuto essere venuto meno il rapporto fiduciario tra lei e i genitori del bambino e ha deciso di chiedere la revoca non potendo proseguire la funzione di pediatra.

Le reazioni avverse dei genitori no-vax contro la pediatra

La cosa divertente di questa situazione è che la maggior parte di questi esami può essere effettuata privatamente – per chi vuole buttare via i propri soldi ovviamente – senza alcuna prescrizione medica presso i centri di medicina gestiti dai privati. Ma evidentemente i genitori informati non sono abbastanza laureati in medicina all’università della libera scelta per ricordarselo. Come sempre in questi casi invece non si fanno problemi a spiegarci che la mamma è il miglior medico e che quindi basta che sia la mamma a chiederlo per rendere clinicamente attendibile la richiesta.
pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 3
Alcuni genitori sono impressionati dal fatto che una dottoressa – quindi probabilmente una mamma – non riesca a capire l’esigenza dei genitori di proteggere il proprio cucciolo. Ma purtroppo è così, spiega qualcun altro, perché i pediatri sono tutti “servi a libro paga di glaxo e sanofi”.
pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 4 pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 5 pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 7pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 9b
C’è anche chi ci spiega nel dettaglio come sono andate le cose: la pediatra ha preferito lasciare andare un cliente con il quale – non potendolo vaccinare – non avrebbe guadagnato nulla.
pediatra genitori anti-vax esami prevaccinali genitori scomodi - 6
Come fanno questi pediatri a rifiutarsi di fare indagini approfondite dietro richiesta di un genitore che ha studiato tantissimo e che sui vaccini ne sa più di loro? Per il popolo antivaccinista è inconcepibile: sono talmente convinti di saperne più dei medici da non averne bisogno, ed è solo perché lo Stato obbliga i genitori a passare attraverso il pediatra per la prescrizione di alcuni esami che sono costretti a servirsene. Altrimenti potrebbero benissimo curare i propri bambini da soli.