Politica

Quanto costa il referendum trivelle senza election day

Dall’allestimento dei seggi ai servizi informatici fino all’individuazione del personale impegnato nelle operazioni di voto, si è messa in moto la macchina organizzativa del Comune di Milano in vista dell’appuntamento del prossimo 17 aprile per il referendum abrogativo della norma che prevede che i permessi e le concessioni a esplorazioni e trivellazioni dei giacimenti di idrocarburi entro dodici miglia dalla costa abbiano la “durata della vita utile del giacimento”. A darne notizia è il Comune in una nota spiegando che è “prevista una spesa complessiva di 4,9 milioni di euro, somma che sarà quasi interamente a carico del Governo” e che “grazie all’azione di razionalizzazione dei servizi attuata si è riusciti ad accorpare alcuni capitoli di spesa arrivando ad un risparmio di 250mila euro rispetto a quanto preventivato in occasione delle elezioni europee del 2014”.  Il referendum sulle trivelle costerà invece al Comune di Roma quasi 17 milioni di euro. È quanto emerge dai provvedimenti approvati oggi dal Campidoglio. “Approvata – si legge in una nota di Palazzo Senatorio – la variazione al bilancio pluriennale 2015-2017 per la predisposizione di tutti gli adempimenti relativi alla consultazione referendaria del 17 aprile, per un importo di 16.696.500”.

mappa trivelle
La mappa delle trivelle in Italia (Corriere della Sera, 11 gennaio 2015)