Politica

Quanti voti ha «rubato» Salvini a Grillo, Renzi e Berlusconi?

L’Istituto Demopolis ha pubblicato un’analisi dei flussi di voti tra i partiti che si sono presentati alle elezioni regionali 2015. Dando un’occhiata ai numeri è possibile analizzare quanti voti si siano travasati in questi ultimi tempi dai partiti che hanno perso voti a quelli che ne hanno guadagnati (soltanto la Lega Nord). Dalla lettura dei grafici si evince ad esempio che soltanto il 60% degli elettori delle europee ha confermato il suo voto al MoVimento 5 Stelle, il 29% si è astenuto e l’11% è passato a votare altre liste.
astensionismo 4
Sempre secondo l’analisi di Demopolis, il 30% di quelli che avevano votato PD alle regionali si è astenuto, mentre soltanto l’8% è passato a votare altre liste.
astensionismo 3
 
Infine, la tabella che analizza il consenso alla Lega di Salvini ci spiega che il 40% degli elettori della Lega alle regionali l’aveva già votata alle europee; l’8% aveva votato MoVimento 5 Stelle e il 5% aveva votato Partito Democratico: la percentuale sommata di grillini e democratici è inferiore a quella di chi aveva votato altre liste o si era astenuto. La vera cannibalizzazione di Salvini è stata nei confronti di Forza Italia, di cui il leader della Lega ha preso il 33% dei voti.
astensionismo 5
 
Questa invece è l’analisi città per città:
flussi elettorali

Leggi sull’argomento: I veri numeri delle elezioni regionali