Economia

Quando arrivano i 600 euro del bonus partite Iva di aprile e i 1000 di maggio

Dopo la firma del Quirinale il provvedimento dovrebbe essere pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. Il bonus dovrebbe arrivare sui conti correnti nel giro di due o tre giorni

bonus partite iva 600 euro inps Quando arriva il bonus partite IVA di aprile e maggio bonus professionisti aprile

Quando arrivano i 600 euro del bonus partite Iva di aprile e i 1000 di maggio? Ieri il Decreto Rilancio, a una settimana dall’approvazione del Consiglio dei Ministri, ha finalmente ricevuto la bollinatura della Ragioneria dello Stato e questo significa che sono state finalmente trovate le coperture. Dopo la firma del Quirinale il provvedimento dovrebbe essere pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. Repubblica scrive quindi che il bonus dovrebbe arrivare sui conti correnti nel giro di due o tre giorni:

È confermato il bonus di 600 euro per gli autonomi?
Sì, è confermato e inoltre da maggio passa a 1000 euro per i titolari professionisti con partita Iva che abbiano perso almeno il 33% del reddito nel secondo bimestre 2020 e i co.co.co. che abbiano perso il lavoro. Per chi lo aveva avuto in precedenza verrà pagato da oggi, ed esaurito in due tre giorni, assicura il governo.

Come verranno aiutate le imprese in difficoltà?
Continua l’erogazione di prestiti garantiti dallo Stato. Vengono cancellati saldo e acconto Irap alle imprese con fatturato fino a 250 milioni. Inoltre per le piccole imprese da giugno sono previsti indennizzi a fondo perduto: la domanda va presentata all’Agenzia delle Entrate. I beneficiari devono avere avuto nel 2019 un giro d’affari annuo inferiore ai 5 milioni di euro e una perdita annua ad aprile di almeno un terzo. L’indennizzo varia a seconda della perdita registrata.

bonus fondo perduto misure sostegno reddito
Tutti i bonus alle categorie a fondo perduto (Il Sole 24 Ore, 18 maggio 2020)

Viene confermato il bonus baby sitter?
Da oggi si può fare domanda all’Inps per il bonus da 600 euro che diventano 1200 per chi ad aprile non l’aveva avuto. Vale anche per i centri estivi.

Cos’è il bonus vacanze?
Con un Isee fino a 40 mila euro, vale 500 euro per le famiglie, 300 per le coppie e 150 per i single: funziona come sconto dell’80% quando si paga la struttura ricettiva italiana, il 20% è detrazione fiscale.

A chi è destinato il reddito di emergenza?
Verrà erogato per tre mesi a chi è in difficoltà economica e non gode di alcun sussidio. Varia da 400 a 800 euro, la richiesta va inoltrata all’Inps entro giugno.

Anche il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, racconta il Corriere della Sera, dice che «Nell’arco di 2-3 giorni al massimo ci sarà il pagamento diretto dei 600 euro a tutti i 4milioni di lavoratori autonomi che li hanno già avuti». Va segnalato che intanto il decreto Cura Italia ha visto una modifica che potrebbe semplificare la richiesta di prestiti attraverso una nuova autocertificazione. Da oggi sul sito dell’Inps si potrà chiedere il nuovo bonus baby sitter: 1200 euro per chi ha figli sotto i 12 anni e non ha già richiesto il precedente bonus, sarà solo di 600 euro per chi invece lo ha già avuto, e potrà essere usato anche per pagare i centri estivi che dal 15 giugno potranno aprire. E poi «a giugno» arriveranno finalmente i contributi a fondo perduto per le imprese più piccole «e la terza tranche fino a mille euro per gli autonomi». Ma nel frattempo scoppia il caso dei liberi professionisti, esclusi dal contributo a fondo perduto per chi ha subito perdite di fatturato per almeno un terzo rispetto all’aprile 2019: «Scelta inaccettabile — fanno sapere in una nota le associazioni di avvocati, commercialisti, notai, ingegneri, architetti, ma anche infermieri — che dimostra un atteggiamento punitivo».

Leggi anche: Perché la Cassa Integrazione è in ritardo (e quando arriva) secondo Tridico