Trend

Il parroco di Carinaro chiede offerte più generose: “È aumentato tutto” | VIDEO

@Giordana Battisti|

parroco carinaro
@aversamia Di solito le offerte sono gia molto generose infatti vengono chiamate “ e mazzat e sant eufemia” !!#foryou#vergogna#nonegiusto#viral#neiperte ♬ suono originale – Aversa Mia

I primi di settembre il parroco di Carinaro (Caserta), don Antonio Lucariello, ha chiesto ai fedeli di dare «qualche cosa in più», ovvero di aumentare la somma delle offerte per consentire lo svolgimento dei festeggiamenti in onore di Sant’Eufemia. Il video che è stato condiviso anche dal consigliere regionale della Campania Francesco Emilio Borrelli, che nel post su Facebook ha scritto: «Quando vedo queste cose mi avvilisco». Nel video registrato in chiesa da un fedele, don Antonio invita i fedeli ad adeguarsi all’aumento dei costi della vita in ogni settore e dunque anche all’aumento dei costi richiesti per poter svolgere i festeggiamenti religiosi in onore di Sant’Eufemia.

«Quest’anno qualche cosa in più, perché ovunque siamo andati ad acquistare e fare i contratti, ci hanno detto che tutto è aumentato. Basta un poco in più. Voi già avete capito. Dio ama chi dona con gioia, chi dona con tutto il cuore. Non con le lacrime, non con tristezza. Come gli sposi: con le lacrime di gioia», dice il parroco.

Il video circolato sui social ha chiaramente attirato le polemiche di molti. Nello stesso video di TikTok ripostato su altri social dagli utenti si legge: «È una vergogna». Don Antonio ha rilasciato una dichiarazione a Contrasto Tv, un sito web di informazione locale: «Io non ho problemi, sono convinto di quanto affermato! So bene i sacrifici che faccio per questa comunità, basta volgere uno sguardo indietro e analizzare quanto fatto in questa chiesa». riguardo al video diventato virale ha detto: «La festa è altra cosa, si fanno tanti sacrifici nella realizzazione della stessa, le chiacchiere restano chiacchiere. Noi ci concentriamo sui fatti e con il comitato vogliamo arrivare alla fine dei festeggiamenti nel migliore dei modi»