Fatti

I media belgi pronosticano la goleada di Macron

macron cayman le pen - 6

A due ore dalla chiusura dei seggi, prevista per le 20, Emmanuel Macron sarebbe nettamente in testa nel ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi. Secondo la Radio televisione belga, che sta valutando un primo exit poll, il consenso elettorale per il capo di ‘En Marche!’ si colloca tra il 62% e il 64%. Il sito di Rtbf non riporta la percentuale raccolta dalla rivale di Macron, Marine Le Pen. Le Soir conferma il dato, una media tra quelli arrivati da quattro differenti istituti di sondaggio.

I media belgi pronosticano la goleada di Macron

Nei territori francesi d’oltremare Macron supera la soglia del 70%: in Martinica raccoglie il 77,5%, nella Guadalupa il 75,1%. A Saint Martin ottiene il 67,6%, nella Guyana il 65%. Tra i francesi residenti all’estero Macron vince negli Stati Uniti e in Canada con percentuali intorno al 90%. Secondo la Radio televisione belga, che sta valutando un primo exit poll, il consenso elettorale per il capo di ‘En Marche!’ si colloca tra il 62% e il 64%. Il sito di Rtbf non riporta la percentuale raccolta dalla rivale di Macron, Marine Le Pen. Le Soir conferma il dato, una media tra quelli arrivati da quattro differenti istituti di sondaggio. Nei territori francesi d’oltremare Macron supera la soglia del 70%: in Martinica raccoglie il 77,5%, nella Guadalupa il 75,1%. A Saint Martin ottiene il 67,6%, nella Guyana il 65%. Tra i francesi residenti all’estero Macron vince negli Stati Uniti e in Canada con percentuali intorno al 90%.

macron hacker
Gli archivi pubblicati di Emmanuel Macron (foto di Julien Cabot su Twitter)

Intanto la procura di Parigi ha aperto un’inchiesta giudiziaria sul presunto hackeraggio di documenti ed e-mail della squadra della campagna elettorale di Emmanuel Macron, il candidato centrista all’Eliseo, che sono stati diffusi a migliaia su internet. Lo rivelano fonti vicine alle indagini, precisando che le indagini sono state avviate per “accesso fraudolento a un sistema automatizzato di dati” e “intrusione nel segreto della corrispondenza”.