Rassegna Stampa

Maroni lo dice a voce alta: "Nella Lega è ora di un nuovo leader"

@neXt quotidiano|

maroni salvini

Non è servita la tattica dell’opossum che ieri Matteo Salvini ha ampiamente messo in pratica durante la conferenza stampa post voto. Oggi il primo ad affondare il coltello è Roberto Maroni che già parla di un nuovo segretario in un intervento su Il Foglio

Maroni lo dice a voce alta: “Nella Lega è ora di un nuovo leader”

Fare finta di niente insomma non è bastato: nonostante Salvini abbia annunciato che ci saranno congressi nella Lega a vari livelli non ha assolutamente messo in ipotesi, come ha fatto invece Enrico Letta, un suo passo indietro. Anzi si è detto carico più che mai. Appena 24 ore dopo però è arrivata la prima reazione pubblica di peso, quella di Maroni per l’appunto, sul quotidiano diretto da Cerasa. L’ex ministro degli Interni ha poi rilanciato le sue dichiarazioni anche su Twitter, con parole se possibile ancora più nette:


Cosa ha scritto nella rubrica “Barbari Foglianti”? “E ora si parla di un congresso straordinario della Lega. Ci vuole. Io saprei chi eleggere come nuovo segretario. Ma, per adesso, non faccio nomi”, spiega l’ex segretario federale della Lega ed ex governatore della Lombardia su Il Foglio.

“La vittoria è netta. Svanisce quella che per il centrodestra era l’unica paura e per il centrosinistra l’ultima speranza: non ci saranno incertezze in Parlamento. Una doppia maggioranza in Parlamento abbatte ogni possibile ostacolo sulla strada della Meloni verso Palazzo Chigi. Il risultato sotto le aspettative della lista centrista di Renzi e Calenda non lascia dubbi: il centrodestra non avrà bisogno di altri voti in Parlamento”. In quanti nella Lega la pensano come Roberto Maroni? L’era di Salvini è definitivamente tramontata?