Trend

La foto di Madonna censurata da Instagram. Lei: "Si può mostrare tutto tranne il capezzolo"

neXt quotidiano|

madonna instagram

Una foto pubblicata da Madonna che la ritraeva in una posa sexy, stesa su un letto e vestita con delle calze a rete, un perizoma e un reggiseno che lasciava liberi i capezzoli è stata rimossa da Instagram. Niente di particolarmente nuovo per la cantante che da sempre ha optato per look di questo tipo per concerti, copertine di dischi e servizi fotografici. Una decisione, quella del social network, per niente apprezzata dalla popstar 63enne, che ha immediatamente ripubblicato gli scatti coprendo il seno con un cuore e parlando di censura. Una selezione “implicita” che il social attua in automatico attraverso un algoritmo capace di riconoscere cosa è pubblicabile e cosa no sulla base del codice etico interno.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Madonna (@madonna)

“Sto ripubblicando fotografie eliminate da Instagram senza preavviso o notifica”, ha scritto la cantante nel nuovo post. “Il motivo che hanno addotto – ha aggiunto – è che una piccola parte del mio capezzolo è stata esposta. È ancora sorprendente per me il fatto che viviamo in una cultura che consente di mostrare ogni centimetro del corpo di una donna tranne un capezzolo. Come se quella fosse l’unica parte dell’anatomia di una donna che potrebbe essere sessualizzata. Il capezzolo nutre il bambino. Quello di un uomo non può essere vissuto come erotico? E che dire del culo di una donna che non viene mai censurato da nessuna parte. Ringrazio di essere riuscito a mantenere la mia sanità mentale attraverso quattro decenni di censura, sessismo e misoginia”.

Il linguaggio di Madonna si è sempre contraddistinto per essere particolarmente provocatorio, come quando nel 1989 il suo videoclip di “Like a Prayer” fu censurato per la scena in cui ballava di fronte a delle croci in fiamme: fu considerato un chiaro riferimento al Ku Klux Klan.