Fatti

L’ultima di Naomo Lodi: mette alla gogna i senzatetto di Ferrara multati dalla polizia

Chi pensava che il vicesindaco di Ferrara avesse toccato il fondo, con quest’ultima si dovrà ricredere

naomo lodi ferrara borgonzoni - 3

Naomo Lodi colpisce ancora. L’ultima del vicesindaco di Ferrara è pessima persino per i suoi standard non esattamente british: Lodi ha pensato bene di pubblicare sulla propria pagina Instagram le immagini di un senzatetto mentre viene multato – per la seconda volta in pochi giorni – dalla polizia municipale, esponendo l’uomo a una vergognosa gogna social. A denunciare tutto è il Partito Democratico della città estense, che affida ai social – questa volta a Facebook – tutta la propria indignazione.

La denuncia del Pd ferrarese

“Succede oggi a Ferrara, pieno centro. Nicola Lodi, Vicesindaco, pubblica sulla propria pagina Instagram la foto di un senzatetto mentre viene identificato dalla Polizia Municipale. Il tutto ovviamente per rendere evidentemente riconoscibile il soggetto fermato e per dare in pasto la notizia agli haters che trovano puntualmente spazio sotto i sui post.

‼️SE UN VICESINDACO ARRIVA AD USARE LE FOTO DI UN SENZATETTO PER LA SUA PROPAGANDA

Succede oggi a Ferrara, pieno…

Pubblicato da Partito Democratico Ferrara su Venerdì 19 marzo 2021

Per discutere di come sia possibile che un “rappresentante delle istituzioni” possa divulgare sui propri canali foto di persone soggette ad operazioni di polizia vi sarà tempo. E certamente non abbiamo bisogno di chiedergli dove sia la sua umanità, perchè in questi anni è riuscito a tenerla ben nascosta.”

Dal pass per disabili alla casa popolare, chi è Naomo Lodi

Il Pd condanna senza mezzi termini l’uso propagandistico e squadristico dei social da parte di Naomo Lodi, già noto al grande pubblico per un curriculum imbarazzante persino per un esponente della Lega. Prima delle elezioni Regionali in Emilia-Romagna, il buon Naomo si era presentato davanti alle telecamere facendo a tutta la sinistra un gesto che nel raffinato linguaggio dei segni significa pressapoco “Vi faremo un c*** così”. Poi sappiamo tutti com’è andata a finire. Non tutti però conoscono e apprezzano la lunga serie di vicende (molto poco politiche) che hanno visto protagonista Lodi. Nell’ordine: cinque condanne in patteggiamento per furto, usurpazione di funzioni pubbliche, sottrazione di cose pignorate e manifestazione non autorizzata; si è scoperto che viveva in una casa popolare, nonostante un reddito percepito di 3400 euro al mese; non pago, è stato pizzicato ad utilizzare regolarmente un pass per disabili, nonostante abitualmente corra, vada in bici e sollevi pesi. Nonostante tutto questo, non solo Lodi è ancora lì, ma passa pure il suo tempo a umiliare anziani e senza fissa dimora in nome di un decoro che lui per primo ha calpestato a più riprese.

“Quello che è assolutamente inaccettabile, tuttavia, è l’uso distorto e denigratorio che Lodi fa di materiale che la sua coscienza, prima che il diritto, gli dovrebbe impedire di divulgare per alimentare odio e cattiveria. Spiace doverlo ricordare a Lodi, che come il capo Salvini è sempre pronto a dimostrarsi forte solo con i deboli: in Italia vige ancora lo stato di diritto che comporta la protezione dei dati individuali dei cittadini, soprattutto quando sono soggetti a operazioni delicate e serie come quelle che attua la Polizia. Non siamo l’Ungheria di Orban” conclude il post del Partito Democratico ferrarese.