Fatti

Libertà di parola: il M5S Roma impedisce a Bianchedi di intervenire

diana bianchedi m5s roma

Incidente diplomatico e scintille in Campidoglio dopo che l’Assemblea capitolina, a maggioranza M5S, ha stabilito, votando l’ordine dei lavori, che non ci sarebbero stati interventi esterni nell’Assemblea capitolina straordinaria sulle Olimpiadi del 2024. La decisione ha impedito di fatto l’intervento della coordinatrice di Roma 2024 Diana Bianchedi, presente in aula, che a quel punto ha ‘improvvisato’ una conferenza nella sala stampa. Questo ha provocato l”occupazione’ di fatto da parte di cameramen e fotografi della sala stampa, costringendo parte dei cronisti, a causa della ressa, a spostarsi dalle postazioni dei pc.

Libertà di parola: il M5S Roma impedisce a Bianchedi di intervenire

Per consentire di svolgere l’intervista sono stati spenti i televisori da cui si segue la diretta dei lavori d’aula. La situazione ha portato all’intervento dell’ufficio stampa del Campidoglio, e non sono mancate ‘scintille’ con alcuni rappresentanti del Coni presenti, contrariati per essere stati interrotti durante l’intervista. La discussione in Aula sulle Olimpiadi “prevede interventi di 2 ore e 30 per le opposizioni e 30 minuti per la maggioranza. Venti minuti di intervento della giunta nella persona del vicesindaco. Questo senza interventi esterni che non siano consiglieri”, aveva poco prima spiegato il presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito (M5S). “Oggi pensavo di poter parlare davanti al consiglio comunale per dare le informazioni corrette per questa candidatura perché ne abbiamo lette di tutti i colori”, ha detto la Bianchedi, parlando nella sala stampa dell’Aula Giulio Cesare. “In aula avrei voluto far conoscere il dossier a persone che non lo hanno letto. Oggi a loro viene chiesto di votare un dossier di candidatura che oggettivamente non hanno letto. Né nella conferenza stampa del sindaco, né durante l’audizione al senato si è fatto alcun cenno a dossier di candidatura”, ha aggiunto. “Per una questione di rispetto oggi avrei chiesto loro di leggerlo”, ha detto ancora.

La sindaca e le decisioni di Grillo

La sindaca di Roma Virginia Raggi e assente in Aula durante la discussione della candidatura alle Olimpiadi? “Io oggi mi rivolgevo ai consiglieri perché la sindaca ha espresso gia’ la sua opinione”, ha continuato. “Il sindaco ha anticipato il voto del Consiglio sarebbe stato piu’ corretto se avesse interpellato prima il consiglio”, ha aggiunto. Ha deciso Grillo? “Dovete chiederlo alla sindaca”.