Trend

“Le brutte intenzioni”: ecco il video e il testo integrale della canzone di Morgan a Bugo

Come aveva promesso, Morgan ha pubblicato il video integrale de “Le brutte intenzioni”, la sua versione rivista e reinterpretata di “Sincero”, il brano (poi squalificato) con cui si è presentato lo scorso festival insieme a Bugo. Ecco il testo (e il videoclip) della canzone

Lo aveva promesso, è stato di parola. Marco Castoldi in arte Morgan, che nella scorsa edizione, in coppia con Bugo, era stato protagonista del Festival di Sanremo 2020 di una delle scene iconiche dell’edizione numero 70, con tanto di lite sul palco, fuga del compagno e inevitabile squalifica, questa sera ha regalato ai fan la versione integrale della canzone “Sincero” rivista e rimaneggiata alla sua maniera. Una sorta di prosecuzione naturale, a distanza di un anno, delle prime dieci strofe che aveva interpretato sul palco dell’Ariston attaccando in modo pesante Bugo.

«Le brutte intenzioni, la maleducazione
La tua brutta figura di ieri sera
La tua ingratitudine, la tua arroganza
Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa
Certo il disordine è una forma d’arte
Ma tu sai solo coltivare invidia
Ringrazia il cielo, sei su questo palco
Rispetta chi ti ci ha portato dentro
E questo sono io»

Oggi quella canzone ha anche un titolo, Le brutte intenzioni, ed è finalmente completa, scritta e re-interpretata dallo stesso Morgan in un videoclip di 3 minuti e 34 secondi pubblicato, come promesso, sulla pagina Instagram dell’artista pochi minuti dopo l’esibizione dello stesso Bugo, che, a differenza dell’ormai ex partner, si è ripresentato in gara anche nell’edizione 2021. Una partecipazione che ha indispettito non poco Morgan, il quale non ha fatto nulla nelle ultime settimane per nascondere il suo disappunto, manifestato ancora poche ore fa nel corso di una room su Clubhouse in contemporanea proprio nell’istante in cui Bugo cantava.

Ecco, nel dettaglio, il testo completo e integrale de Le brutte intenzioni, scritta e interpretata da Morgan. Che già ora ha fatto parlare e discutere molto di più non solo della canzone di Bugo, passata inosservata, ma di tutte le canzoni del festival.

“Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera

L’ingratitudine e la tua arroganza

Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa

Certo il disordine è una forma d’arte

Ma tu sai solo coltivare invidia

Ringrazia il cielo sei su questo palco

Rispetta che ti ci ha portato dentro

E questo sono io

Lo faccio volentieri

Volevi fare il cantante, competere a Sanremo

Con l’intenzionalità commerciale

E approfittare di chi

Ha il cuore generoso

E ha dato entusiasmo e avuto abuso.

Ma quando va in scena lui scompari tu

E ne fai virtù.

Perché non ti va giù

Sembri vestire lo stile il tuo stile dell’acrimonia.

Tu che hai unito diversi stili diversi

Riscrivo tutto da capo tre volte nove,

Non mi consentono le dovute prove.

So per fortuna che so fare di meglio.

E’ un figlio di pu**** si chiama xxxxxx

E’ solo colpa sua se abbiamo litigato.

Avremmo potuto cantare la canzone insieme

Invece di assecondare il sabotatore

Tirar fuori le palle, mandarlo a quel paese

Hai fatto il suo volere, al posto di farlo tacere.

Un vero stronzo fa come fai tu,

Ti prende per il cu**

E te lo mette il cu**

Abbassa la testa e torna dentro,

Stai al tuo posto e canta Sincero (…)

Sogna la musica dei cantautori, delle canzoni prima opinioni (…)

Però di me non te ne frega niente, perché tu dai voce solo all’ambizione (…)

Ti ho solo dato e non ho preso niente

Anzi mi avete dato tutti del coglione

Le brutte intenzioni, la maleducazione

La tua brutta figura di ieri sera

Essere **** (incomprensibile), spaccare camerini

Non mi ha mai interessato, è roba da scemi

Tu sei cattivo e sembri martire

Io vittima sembro il carnefice

Certo il disordine è una forma d’arte

Ma tu sai solo coltivare invidia

Ringrazia il cielo sei su questo palco

Rispetta che ti ci ha portato dentro e questo sono io”