Fatti

L'assessora in Municipio IV cacciata… per maternità?

roberta della casa

Sono state revocate in Municipio IV le deleghe all’assessore Emanuela Brugiotti, attualmente in maternità. In un’ordinanza di oggi, infatti, trasmessa anche al sindaco di Roma Virginia Raggi, la presidente M5s del Municipio IV, Roberta Della Casa annuncia la decisione di revocare la delega alla Trasparenza affidata alla Brugiotti. Già lo scorso novembre, proprio per motivazioni connesse alla maternità, alla Brugiotti era stata revocata la delega al Bilancio. Oggi la revoca anche dell’ultima delega.

Emanuela Brugiotti: l’assessora in Municipio IV cacciata… per maternità?

“Considerato – si legge nel testo dell’ordinanza – che l’assessora Emanuela Brugiotti ha comunicato la propria assenza con modalità che non sono disciplinate dal Regolamento del Consiglio Comunale; che in seguito non sono state ricevute dal Presidente informazioni relative ai tempi di protratta assenza senza, pertanto, mantenere contatti con la Giunta relativi al governo del Municipio; che l’assessora non ha individuato, come richiesti, gli obiettivi per l’annualità 2017 inerenti la propria delega”, per tali motivi la presidente “avoca a sé la delega alla Trasparenza”.
emanuela bragiotti roberta della casa
Il Partito Democratico però accusa la presidente Della Casa di aver cacciato l’assessora proprio a causa della sua maternità: «Mi limito a ricordare che già tre mesi fa facemmo notare che l’ordinanza con cui fu tolta soltanto la delega al bilancio e mantenuta quella alla trasparenza (che viene definitivamente tolta oggi) altro non era che un anticipo di revoca ad una donna incinta che stava svolgendo il proprio ruolo in maniera corretta e competente», scrive su Facebook Emiliano Sciascia, consigliere PD al IV Municipio. Gli fanno eco le consigliere dem in Assemblea Capitolina Michela Di Biase, Valeria Baglio e Ilaria Piccolo: “Speriamo vivamente non corrisponda al vero la revoca delle deleghe all’assessora Emanuela Brugiotti, della Giunta pentastellata del IV Municipio, per assenza dovuta a un periodo di maternità. La scelta di annullare e di avocare a sé le competenze sarebbe stata presa dalla presidente del Municipio nei confronti della sua collega del M5S. Per una bizzarra regola del contrappasso la delega in capo all’assessora è quella sulla Trasparenza. Una decisione, invece, tutt’altro che trasparente e che, se avesse davvero alla base quelle motivazioni, ci metterebbe di fronte a una scelta incomprensibile e offensiva verso le donne e perfino contraria alla nostra carta Costituzionale, che all’articolo 31 protegge la maternità. Siamo sicure però, tanto più in virtù della nuova delega assunta, che la presidente Roberta Della Chiesa saprà fare chiarezza e rendere trasparenti e pubbliche le ultime decisioni prese, fugando così i dubbi che non aiutano il percorso e le conquiste delle donne”.
roberta della casa 1
Anche il capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma chiede chiarezza alla Della Casa: “Chiediamo chiarezza su quanto sta avvenendo in quarto municipio. Infatti, in merito alla notizia della revoca delle deleghe all’assessore Brugiotti, sarebbe molto grave se questa scelta fosse veramente dovuta alla gravidanza della donna. Infatti, indipendentemente da come siano state comunicate le assenze da parte dell’assessore, un conto è sospendere le deleghe, altra cosa è revocare le stesse. Quindi, chiediamo di mantenere alta l’attenzione su una situazione che, se confermata, sarebbe davvero preoccupante, per certi versi discriminatoria”.