Q&A

La vera storia dell'immagine «copiata» della campagna della Juventus

Un caso diplomatico per la Juventus: la nuova campagna abbonamenti della società torinese, infatti, si basa su un’immagine praticamente identica a quella che un club di terza divisione spagnola, il Deportivo Badajoz, aveva usato in occasione dei playoff promozione lo scorso 24 maggio. Tutto è nato da un tweet con cui la squadra iberica, che con la Juventus condivide i colori sociali, bianco e nero, ha fatto notare la cosa: “Stai sulla buona strada quando i vicecampioni d’Europa, @JuventusFc, seguono i tuoi passi”. Sono bastati 140 caratteri a dare via al solito tam tam sul web che ha reso la notizia virale. La somiglianza salta immediatamente all’occhio. In entrambe le immagini, infatti, è ritratta una ragazza che sta gridando, con il volto dipinto a strisce bianconere, gli occhi marroni e il rossetto sulle labbra. L’espressione delle due, messa a confronto, è praticamente identica.
independent ideas
LA VERA STORIA DELL’IMMAGINE DELLA CAMPAGNA DELLA JUVENTUS “COPIATA”
Il Badajoz, però, ci scherza su e offre subito al club torinese l’opportunità di ‘riparare al torto’, con un secondo tweet: “Ciao @JuventusFc, non ti preoccupare, tutto bene con una partita di calcio in Badajoz tra bianconeri. Saluti”. Una proposta che diversi tifosi juventini che hanno commentato sul web l’accaduto ritengono necessario accogliere, chi per ripagare la società spagnola, chi, invece, semplicemente celebrare il nuovo gemellaggio, nato per caso, con un’altra società bianconera. Solo che c’è anche un altro problema. La campagna abbonamenti della Juventus è stata creata da Independent Ideas, la società di Lapo Elkann che si occupa di comunicazione. E la Independent Ideas pubblica un comunicato per smentire la storia: “per la campagna abbonamenti 2014-15 della Juventus, quindi un anno fa, la nostra agenzia propose l’idea di ritrarre una tifosa juventina esultante, decorata con un body painting bianconero. Il titolo che accompagnava l’immagine, e che spiegava il concetto, era ‘Puro Godimento’. Una volta ideata la campagna di comunicazione trovammo diversi riferimenti fotografici su un popolare sito web di immagini di repertorio al quale siamo abbonati da alcuni anni”. Ora, per la prossima campagna abbonamenti, la Juve “ci ha dato approvazione a produrre l’idea in oggetto, eseguita peraltro con uno scatto fotografico ex novo. La campagna è stata poi pubblicata a partire dal 16 agiugno, senza sapere che il Badajoz il 25 maggio avesse appena utilizzato un’immagine simile, accessibile sulla stessa banca immagini pubblica (www.shutterstock.com) per una sua comunicazione. Questi sono i rischi del mestiere, soprattutto quando si hanno gli stessi colori. E’ quindi evidente – si legge nella nota – che ne’ Juventus, ne’ Independent Ideas hanno commesso alcun plagio, come imprudentemente riportato da alcune rinomate testate giornalistiche”.
juventus
E QUINDI?

La storia quindi è un po’ più complessa: è probabile a questo punto che la società di Elkann e quella spagnola abbiano preso le immagini dallo stesso database e da lì sia nato l’equivoco. Ma è anche strano che una società di comunicazione vada a pescare una foto di Shutterstock invece di realizzare un’immagine ex novo per un tema così importante come la campagna acquisti della Juventus. Magari Lapo Elkann avrà pensato che la cosa sarebbe rimasta comunque in famiglia.