Opinioni

La gattina persa nei tunnel della Metro di Roma

“Sembrava dovesse essere una storia senza lieto fine quando nella serata di sabato 25 il trasportino di Elsa, gattina di razza europea molto amata dalla proprietaria si è improvvisamente aperto sulla banchina della Metro A all’ altezza della fermata Arco di Travertino. Momenti di panico per la proprietaria che ha cercato aiuto in tutti i modi, chiamando i carabinieri, i vigili del fuoco e gli operatori metro. Ma la metro non si poteva certo fermare ed il destino di Elsa sembrava segnato. Non si sono date per vinte però le guardie zoofile Earth contattate dalla oramai disperata proprietaria e, dopo una intera giornata di richieste e fax sono riuscite ad ottenere di scendere nei tunnel accompagnati dagli operatori Metro. E’ così che Karola Razzovaglia, Manuela Donato, Ilaria Pasquali e l’esperta di gatti Enrica Fricano, guidati dal Comandante Alfredo Parlavecchio sono partiti alla disperata ricerca di Elsa”. Lo racconta su Facebook l’associazione Earth, che pubblica anche una serie di foto dell’accaduto.
gattina elsa metro 3
“L’hanno trovata intorno all’ una di notte del lunedì – racconta l’associazione – dopo ore di perlustrazione dei tunnel, spaventata e rannicchiata in un anfratto. Chiamandola e muovendosi con cautela sono riusciti ad ottenere la fiducia dell’animale, a prenderlo e a trarlo in salvo. Elsa ora è tra le braccia della felicissima proprietaria che riferisce che la micina non smette di fare le fusa”. “Si è trattata di una vera e propria catena umana – spiega Valentina Coppola, presidente di Earth – Oltre alle guardie zoofile dell’associazione e al personale della metro, c’erano molti volontari che si sono disposti strategicamente lungo le uscite delle stazioni metro tra Arco di Travertino, Furio Camillo e Colli Albani nel caso la gattina spaventata fosse fuggita verso l’esterno. Solo così si ottengono le vere vittorie con il cuore e l’aiuto di tutti”.