Fatti

Come ha fatto l'hacker a rubare le foto porno di Jennifer Lawrence e delle altre star

Per ore, su Twitter, non si è parlato d’altro. Google, a partire da ieri pomeriggio, ha registrato un picco delle ricerche di utenti che volevano vedere “Jennifer Lawrence naked“. Il web è impazzito e il tutto perchè un hacker è riuscito a mettere le mani in files decisamente “personali” di moltissime star internazionali attraverso un “buco” del sistema di deposito iCloud. Si tratterebbe di più di 400, tra immagini e video. Le immagini più forti e, di conseguenza, popolari, ritraggono Jennifer Lawrence – la protagonista di Hunger Games e altri film di successo- in pose senza veli su un divano. Ma l’attrice ventiquattrenne non è l’unica vittima di questo clamoroso attacco: si dice, infatti, sia stata invasa la privacy di circa cento celebrities tra cui Avril Lavigne, Kim Kardashian, Rihanna, Ariana Grande, Selena Gomez e Kirsten Dunst. Molti dei coinvolti stanno già smentendo la veridicità delle immagini sui social media, etichettandole come fake.
 
LE FOTO DI JENNIFER LAWRENCE, RIHANNA E KIRSTEN DUNST
Tra questi Victoria Justice, attrice e cantante, volto di Disney Channel, che ha dichiarato: “questi tanto discussi miei nudi sono FINTI, gente […]”.
photofun-3895603
La Lawrence, al contrario, ha implicitamente verificato l’attendibilità dei files sul suo profilo Twitter. Questo, probabilmente, ha alimentato le ricerche, unitamente al fatto che online è ora disponibile anche un video dalla durata di poco più di due minuti in cui la stessa pratica sesso orale.
photofun-13406510
«E’ strano e pesante notare come le persone possano portarti via la privacy…», ha twittato. Allo stesso modo, ma decisamente con più grinta, ha confermato l’attrice Mary Winstead: «a quelli di voi che guardano le foto che ho scattato con mio marito anni fa nella privacy della nostra casa, spero stiate bene con voi stessi».
photofun-383717601
 
COME HA FATTO L’HACKER A RUBARE LE FOTO PORNO DI JENNIFER LAWRENCE E DELLE ALTRE STAR
Gli avvocati di Jennifer Lawrence sono stati i primi a rivelare che le 60 foto rubate alla diva erano vere e hanno minacciato di querela qualsiasi organo di stampa o blog le pubblichi. L’hacker ha anche scritto di accettare pagamenti via Paypal da parte di chiunque voglia acquistare un video erotico, girato in privato, di Jennifer Lawrence. Twitter sta spegnendo gli account che postano le immagini rubate mentre man mano gli avvocati delle varie dive intervengono presso le autorità. Ma come ha fatto l’ancora sconosciuto pirata del web ad accedere a queste informazioni? E, soprattutto, siamo tutti ipoteticamente soggetti a tali violazioni? Dalle testate giornalistiche di tutto il mondo (tra cui BuzzFeed) si apprende che per arrivare a tali immagini, l’hacker ha dovuto penetrare all’interno dei dispositivi mobili delle stelle di Hollywood. Questo è stato possibile grazie ad un bug, cioè un “difetto, errore”, di iCloud, la piattaforma che permette all’utente Apple di avere la disponibilità dei propri file su più dispositivi (Mac, iPhone, iPad,…). L’hacker (o il cracker, come sarebbe più corretto chiamarlo in questo caso) ha preso anche alcune foto che, secondo i proprietari, erano state cancellate dagli account: sintomo, forse, del fatto che il server di Apple ne conservava copia. Da segnalare che ogni volta che scattiamo una foto, di default, l’iPhone ne salva una copia qui:

jennifer lawrence nuda foto
L’iPhone e lo streaming foto su iCloud

 
Va detto inoltre che l’autore dovrebbe essere a conoscenza almeno dell’indirizzo email delle persone colpite, il pirata informatico ha salvato le immagini e le ha caricate sulla bacheca della piattaforma 4Chan, apposita per gli utenti che desiderano scambiarsi immagini. Quindi, teoricamente, sì: di tutti gli utenti Apple sarebbe possibile scovare il tallone d’Achille, anche se si suppone che l’azienda di Cupertino, dopo tanto scalpore, corra al più presto ai ripari. Nel dicembre del 2012, seppur su scala decisamente ridotta, visto la mole di vittime dell’ultimo hackeraggio, un pirata di Jacksonville, Christopher Chaney, aveva estrapolato delle immagini hot di Scarlett Johansson e le aveva pubblicate. Scoperto dall’FBI, sta scontando una pena carceraria di 10 anni.
I MESSAGGI DELL’HACKER