Opinioni

Il video che ci spiega che l'attentato di Parigi è un False Flag!1

Sentite il bisogno di un riassunto di tutte le teorie complottiste sugli attentati di Parigi? Allora dovete ringraziare Tommix, un simpatico boccalone che crede a qualsiasi cosa si trovi sull’Internet e ci ha regalato un video di 13 minuti e 51 secondi (51 è un 15 letto al contrario, è una coincidenza?) per spiegarci che gli attentati di venerdì 13 novembre 2015 a Parigi in realtà sono un’elaborata messinscena con tanto di attori e massoni per farci credere che il nostro vero nemico sia l’ISIS. Quando in realtà è sempre lo stesso: la CIA e il grande satana statunitense.
https://youtu.be/SW209FGwgAE
Voi direte, ma Tommix non ha fatto altro che raccattare tutta la merda che trasuda da certe pagine e profili Facebook. Chiaro, ma volete mettere quando ci parla dei “significati inframassonici” e di logge segrete di cui fanno parte George Bush, Tony Blair, Sarkozy e Erdogan? Tutta roba già sentita altrove. I complottisti vorrebbero vedere in faccia i morti del Bataclan, per avere la certezza che sono morti davvero. Ma sicuramente non gli basterebbero le foto, dovrebbero andare ad aprire una per una le 89 bare delle vittime per controllare che dentro ci siano veramente i corpi. Ma anche quello potrebbe non bastare perché in una spirale di sospetti probabilmente penseranno che sono drogate o addirittura di essere stati drogati loro stessi. L’impossibilità di compiere in prima persona (ve lo immaginate Marcianò che esamina un cadavere? Ecco) un esame di tutti i dati e di tutte le prove raccolte diventa la prova di non esistenza delle vittime. Che sono, come abbiamo già imparato, attori. Così come lo sono i loro parenti, i loro amici, il lattaio sotto casa, l’ex-professoressa. Migliaia di persone fanno parte di questa cospirazione, ma le prove sono un paio di fotografie e due dichiarazioni raccolte nella concitazione del momento. Qualcuno di loro si è preso la briga di verificare una per una l’esistenza delle vittime? No, perché non è rilevante. Hanno già deciso che non esistono. Sotto processo finiscono i genitori di Valeria Solesin, il fidanzato, gli amici,  chiunque la conoscesse.
complotti false flag parigi tommix - 1
Le cose vanno ancora peggio quando si cerca di spiegare il motivo. Come sempre la soluzione è semplice ed è una sola: gli attentati di Parigi (anche quello di Charlie Hebdo), la guerra civile in Siria, tutto è stato architettato per togliere di mezzo Assad, capo di un paese che non si voleva piegare alla moneta debito. Alla fine è sempre così per i complottisti: o sono le scie chimiche o è il signoraggio. Tutto già visto, tutto previsto, solo che è stato previsto dopo. Previsioni davvero inutili. Ma volete sapere qual è la cosa peggiore che ho visto di tutti questi “ragionamenti” complottisti? Questa foto:

complotti false flag parigi tommix - 2
Ovviamente i complottisti non censurano la foto, quello l’ho dovuto fare io per loro

Il sangue delle vittime è finto, le vittime sono “addormentate” e le tracce di sangue disegnano un oscuro simbolo esoterico. Serve aggiungere altro?