Opinioni

Il nuovo nemico del copyright è la CIA

A quanto pare i torturatori della CIA usavano anche la musica per tentare di fiaccare le ultime resistenze psicologiche dei prigionieri. Non sorprende che abbiano usato roba che è una tortura per le orecchie di qualsiasi amante della buona musica come ad esempio i Metallica, che sono riusciti a macchiare pure la carriera di Lou Reed. La cosa divertente però è che un altro gruppo le cui canzoni sembrano essere state utilizzate durante le session di tortura ha annunciato di voler far causa al Governo USA per ottenere le royalties. Gli Skinny Puppy hanno annunciato di aver chiesto 666.000 dollari come risarcimento per il fatto che la loro musica è stata utilizzata come arma contro qualcuno senza il loro consenso.

Vediamo ora cosa faranno i Metallica, dalla battaglia contro il file-sharing a quella contro il waterboarding? A quanto pare no, James Hetfield ha detto: “Da sempre abbiamo torturato i nostri genitori, le nostre mogli e i nostri cari con questa musica. Perché per gli iracheni dovrebbe essere diverso?”