Politica

I deputati cacciati per 649 giorni dalla Camera

carlo sibilia alto tradimento pinotti

L’allarme lo dà Carla Ruoco su Facebook: «Abbiamo appreso oggi che la Presidenza della Camera ha deciso di sospendere me ed altri colleghi del Movimento Cinque Stelle per un numero complessivo di 616 giorni». In totale i giorni di squalifica per tutti i deputati sono addirittura 649: si parla dei disordini alla Camera,durante la seduta fiume dell’11 febbraio scorso, che proseguì anche il 12 e il 13, quando il governo ottenne l’approvazione della riforma costituzionale (già passata in agosto al Senato) ma si registrarono risse e aggressioni da parte di alcuni deputati. Dopo aver visionato filmati e consultato i verbali, i questori della Camera, Dambruoso (Sc), Fontanelli (Pd) e Fontana (FI) hanno proposto all’ufficio di presidenza il sanzionamento (accolto): i 66 deputati coinvolti sono stati sospesi da un minimo di 3 giorni a un massimo di 24 giorni. A vincere la partita per la sanzione più lunga è Carlo Sibilia del MoVimento 5 Stelle, seguito da Gianluca Vacca che se ne prende 20 e i deputati Alessandro Di Battista, Mirella Liuzzi, Carla Ruocco e Stefano Vignaroli che se ne sono presi 18. Il primo sanzionato di SEL è Gianni Farina (15 giorni di sospensione), mentre due settimane si sono beccati Giuseppe Brescia, Emanuela Scagliusi e Davide Tripiedi, sempre dei 5 Stelle. Altri 30 deputati grillini hanno preso 12 giorni di sospensione insieme a Giorgio Airaudo Di Sel. Tutte le altre sanzioni si possono leggere in questa infografica del Corriere della Sera:

i deputati cacciati per 649 giorni dalla camera
I deputati cacciati per la rissa alla Camera (Corriere della Sera, 7 maggio 2015)