Fatti

Gasparri provoca la Cina. E la Cina “dichiara guerra” a Gasparri

Gasparri ci prova ancora, l’ambasciata cinese punta il dito contro di lui dopo un tweet offensivo e razzista . Poteva festeggiare per l’Italia, invece no.

gasparri cina odio

Maurizio Gasparri da oggi ha un nuovo problema: è diventato “nemico” della Cina. Non era facile ma il senatore forzista è riuscito ad offendere un paese intero, per farlo si è armato di banalità da social.

Sventata la possibilità di vederlo correre per il Campidoglio, ha deciso di prendersela con gli atleti olimpici cinesi per infervorare un po’  il clima estivo all’alba della settimana più calda dell’anno. Tema che sebbene richieda più di un tweet, varrebbe la pena approfondire tanto più se Gasparri risulta così annoiato da fare un post così poco diplomatico.

Gasparri provoca la Cina. E la Cina “dichiara guerra” a Gasparri. La risposta cinese lo elimina dalla categoria dei politici italiani

Sia chiaro, il problema naturalmente non è quello di tenere per gli States ma quello di ingiuriare la Cina prendendosela con un paese intero. Sarebbe stato sufficiente fare un post di felicità per l’italianissima Italia, ma tant’è. C’è voluto poco che la l’ambasciata rispondesse al tweet, in maniera così dura che forse anche il braccio destro di Berlusconi è rimasto perplesso.

Non sono bastati i caratteri del social di un cinguettio per devastare Gasparri, l’ambasciata si è avvalsa di una seconda pubblicazione per chiarire che i rapporti tra i paesi non subiscono alcuna mutazione a seguito delle parole del nostro esponente politico.