Politica

Federica B.: la stagista del video delle Iene e il deputato che ci provava

federica b. stagista le iene

Domenico Rossi, sottosegretario alla Difesa, ieri ha rimessole deleghe dopo che in un servizio della trasmissione tv Le Iene era emerso, dalle parole del deputato Mario Caruso,che suo figlio era stato assunto fittiziamente alla Camera come assistente parlamentare. La vicenda rimanda alla denuncia di una giovane assistente parlamentare, costretta a rivolgersi alla trasmissione di Italia 1 perché sostiene di lavorare senza contratto e senza alcuna retribuzione da un anno e mezzo per il deputato Mario Caruso, eletto con Scelta Civica e oggi fra le file di Centro Democratico. La ragazza, intervistata sul Corriere della Sera come Federica B., dice di aver subito delle avances dal deputato documentate da un video. Fabrizio Rossi, figlio del generale, non si sarebbe mai presentato negli uffici di Montecitorio.

Il Corriere oggi intervista proprio Federica B., che racconta la vicenda delle avances e fa sapere che non lavora più con Caruso dopo la vicenda:

«Un mese e mezzo dopo l’inizio, mi invita a cena con l’inganno. Mi dice che sarebbe stata una cena di lavoro con altri, ma ci ritroviamo io e lui, in un ristorante di piazza Cavour. Lì mi spiega che se andavo a letto con lui, mi avrebbe messo nella segreteria di qualche Commissione. Rifiuto: non sono una scappata di casa, ho famiglia. Ogni occasione è buona per restare solo con me. Comincio a soffrire, ho attacchi di panico. Dopo i tre mesi, mi promette un contratto, che non mi farà mai».
E lei continuerà comunque a lavorare con lui.
«Sì, nella speranza che mi paghi. Viaggio anche, andiamo a Catania per lavoro. Mi invita a Stoccarda, ma non vado. Mi manda un messaggino notturno, invitandomi a casa sua. Io nel frattempo divento rigida, non voglio che fraintenda, che ci provi ancora».
Quando decide di denunciarlo?
«Quando scopro lo schifo. Vengo a sapere che Caruso ha assunto il figlio del sottosegretario Rossi, Fabrizio, che non viene mai e non lavora. A lui dà 500 euro al mese, a me neanche il pranzo. È raccapricciante. Poi dici che i giovani devono crescere».
Chi paga il figlio di Rossi?
«A me Caruso dice che lo paga il padre. Ma per legge non può. Avranno fatto qualche magheggio».
Ha sentito Caruso in queste ore?
«No, mi ha solo fatto sapere che non lavoro più per lui. Ora mi auguro che non mi succeda nulla, dopo le minacce che ha fatto alle Iene».