Fatti

I No Vax tornano in piazza a Roma insieme all’ultradestra con le bare tricolore

neXt quotidiano|

Alcuni esponenti dei movimenti No Pass e No Vax si sono riuniti ieri in Piazza San Giovanni in Laterano insieme agli altri manifestanti per protestare contro il caro bollette. La manifestazione è stata organizzata dalla Federazione italiana sindacati intercategoriali (Fisi). I manifestanti hanno esposto in piazza delle bare, una rossa, una bianca e una verde, e su ognuna si leggeva il nome di una delle categorie in crisi: pescatori, balneari e partite Iva. Gli esponenti dei movimento No Pass e No Vax sembrerebbero ora voler raccogliere il malcontento delle imprese e delle famiglie dovuto ai rincari sulle materie prime, sulle bollette e sul prezzo del carburante. Dal palco in Piazza San Giovanni in Laterano è intervenuto Angelo Di Stefano, presidente del coordinamento Partite Iva e promotore di molte manifestazioni No Pass degli ultimi anni: «Se sarà necessario bloccheremo l’italia». Tra i manifestanti c’erano anche esponenti di movimenti e partiti di estrema destra già noti per le numerose manifestazioni No Pass e No Vax degli ultimi anni.

In piazza anche esponenti di estrema destra

In piazza c’erano esponenti di “Italia libera” un movimento creato circa due anni fa e all’interno di cui sono confluiti anche gli esponenti del partito Forza Nuova. In piazza era presente infatti anche Giuliano Castellino, ex vicesegretario di Forza Nuova, che però non può ha potuto avvicinarsi ai manifestanti e alla Piazza per via delle misure di sorveglianza dovute al processo in corso per i fatti del 9 ottobre scorso, giorno dell’assalto alla sede nazionale della Cgil a Roma. Castellino si limita a rilasciare interviste e in un proclama diffuso via chat scrive: «Pensavate di aver ucciso la resistenza arrestandoci e criminalizzandoci il 9 ottobre? Dovrete sempre fare i conti con la gente come noi, quella che non molla mai». Presente anche Pamela Testa, militante di Forza Nuova accusata di devastazione e saccheggio durante le violente manifestazioni No Pass di ottobre scorso.