Fatti

Un'altra esplosione nella zona dell'aeroporto di Kabul | VIDEO

@neXt quotidiano|

esplosione aeroporto kabul razzo casa

Una nuova esplosione si è verificata a Kabul, nella zona intorno all’aeroporto della capitale afghana. Lo testimonia un giornalista France Presse sul posto. Secondo Reuters, che cita due fonti americane, si tratterebbe di un raid degli Stati Uniti: nel mirino c’era un kamikaze a bordo di un’auto che voleva colpire l’aeroporto. “Gli Usa hanno condotto un raid aereo difensivo a Kabul contro una sospetta autobomba dell’Isis-K che prendeva di mira l’aeroporto di Kabul”, ha riferito alla Cnn un funzionario della Difesa americana, che ha sottolineato come la significativa esplosione secondaria indicasse la presenza di un importante quantitativo di esplosivo. L’attacco è stato condotto da un drone. L’emittente Arabiya ha postato il video che mostra una colonna di fumo che si alza dall’area dello scalo. Almeno due persone sono rimaste uccise e tre ferite in quello che sembra essere un attacco missilistico, mentre moltissimi si sono riversati nelle strade e stanno scappando dal luogo della detonazione: lo riferisce l’agenzia di stampa afghana Asvaka. Secondo un capo della polizia afghana interpellato da Arabiya una delle vittime sarebbe un minorenne.


Un funzionario della sicurezza del governo appena deposto ha riferito all’agenzia Afp che si è trattato di un razzo che “dalle prime informazioni ha colpito una casa“. Secondo il corrispondente locale della Bbc, Secunder Kermani, ad essere colpita dall’esplosione di un razzo sarebbe stata un’abitazione nell’area di Gulai nell’undicesimo distretto della capitale, circa 5 chilometri a nord ovest rispetto all’aeroporto. In precedenza il segretario di stato americano Anthony Blinken e lo stesso presidente degli Stati Uniti Joe Biden avevano confermato il rischio di altri attacchi entro il 31 agosto, scadenza per l’evacuazione dall’Afghanistan.