Cultura e scienze

E al Tg2 si sfiora la rissa per Sangiuliano & Co.

terracina Auschwitz tg2 americani - 2

Ieri abbiamo raccontato dell’assemblea interna del Tg2 finita in rivolta a causa dei risultati sempre più deludenti negli ascolti e dello spostamento troppo netto del telegiornale sull’asse leghista. Oggi Il Fatto Quotidiano dettaglia meglio i termini dello scontro in un divertentissimo articolo a firma di Gianluca Roselli:

“E tu chi ca…sei?”. “Ora ti rompo il c…”.“Ti aspetto fuori…”. Non siamo al bar dello sport ma all’assemblea di redazione del Tg2 andata in scena giovedì per quasi 8 ore. Una lunghissima riunione dove sono deflagrate tutte le perplessità di una parte consistente (ma non maggioritaria) della redazione nei confronti della linea sovranista imposta dal direttore Gennaro Sangiuliano che, a loro dire, è anche causa del preoccupante calo di ascolti sia nell’edizione delle 13, la più importante, che in quella delle 20.30.

freccero sangiuliano tg2 post - 3

Le critiche però non sono state prese per niente bene da quella parte della redazione che sta dalla parte del direttore nominato in quota Lega. E così sono andati in scena insulti, urla e minacce. Fino alla rissa quasi sfiorata,con il giornalista Roberto Taglialegna che si è scagliato contro il segretario dell’U sigrai Vittorio Di Trapani. Per fermare il caporedattore del Tg2 sono dovuti intervenire un paio di colleghi. Ma Di Trapani era stato pesantemente insultato anche poco prima da Mario Scelba, omonimo e nipote del ministro democristiano, anch’egli caporedattore del telegiornale.

Leggi anche: La rivolta contro Gennaro Sangiuliano al Tg2 in crisi di ascolti