Fatti

Arrestata la donna che ha tentato di uccidere a coltellate l'ex amante e la moglie di lui a Catania

Asia Buconi|

ex amante

La polizia di Catania nei giorni scorsi ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale del capoluogo etneo, nei confronti di Ismaela Payano Pichardo, una cittadina dominicana 37enne gravemente indiziata della commissione dei reati di porto abusivo di arma da taglio e di duplice tentato omicidio. Le indagini partite il 31 luglio scorso, in seguito ad una violenta aggressione avvenuta in danno di una coppia di coniugi connazionali dell’indagata, hanno consentito di acquisire elementi che dimostrerebbero come la donna si sarebbe resa responsabile dei fatti delittuosi.

Tenta di uccidere l’ex amante e la moglie di lui: la dinamica dei fatti

In particolare, si è accertato che l’aggressione sarebbe avvenuta mentre marito e moglie si trovavano nell’area di parcheggio di un locale di intrattenimento cittadino, in viale Kennedy a Catania, per ragioni riconducibili alla gelosia maturata a cagione di una relazione intrattenuta fino allo scorso anno dall’indagata con l’uomo e che ad essere colpita per prima, trafitta al torace con un coltello a serramanico, sarebbe stata la donna, venendo poi l’uomo pugnalato in secondo momento, lasciandogli addirittura infilzata l’arma – così come raccontato dalla vittima – “nello stomaco”.

Secondo l’accusa, l’arrestata – trasferita nel carcere di Piazza Lanza – sarebbe “l’autrice dell’aggressione con un’arma bianca, compiuta con modalità tali da apparire inequivocabilmente finalizzata a cagionare la morte delle vittime, per il risentimento in lei scatenato dalla fine della sua relazione e dalla sopravvenuta riconciliazione tra i coniugi”.