Politica

Il crollo del Partito Democratico nei sondaggi

Sei punti in meno rispetto alle Europee di meno di un anno fa. Secondo i numeri di Nando Pagnoncelli e della sua Ipsos, pubblicati oggi dal Corriere della Sera, il Partito Democratico perde voti mentre la Lega è a un passo da Forza Italia e il centrodestra unito è lontano soltanto 2,3 punti percentuali dal centrosinistra. Le ultime rilevazioni Ipsos mettono in evidenza che il Pd perde consensi tra i ceti professionali e tra le persone di età medio alta. La Lega al contrario, si rivela capace di conquistare consensi in maniera trasversale. E il governo?

La flessione di consenso registrata tra settembre e dicembre sembra essersi stabilizzata. Le vicende avvenute a cavallo del nuovo anno non hanno inciso particolarmente: il clamore suscitato dal decreto fiscale e dal sospetto di aver voluto favorire Berlusconi non ha penalizzato l’esecutivo e l’attentato parigino sebbene abbia suscitato grande emozione nel nostro Paese non ha determinato la crescita di consenso per il governo e per le istituzioni che solitamente accompagna gli eventi drammatici. In questi mesi è la crisi economica a guidare le opinioni. L’inversione di tendenza nella popolarità del governo dipenderà più dall’andamento dell’economiache dalle pur auspicate riforme istituzionali o dalla scelta del nuovo presidente della Repubblica.

sondaggi pd crollo renzi
I sondaggi di Nando Pagnoncelli e il confronto con le Europee (Corriere della Sera, 18 gennaio 2015)