Politica

Così la Lega ruba voti a Berlusconi

La Lega ruba voti a Berlusconi. Ad essere preciso, soffia all’ex Cavaliere un elettore su tre, e arriva anche a portarsi a casa il 4% al Sud, dove prima non prendeva un voto. Libero conta i voti di Salvini e Forza Italia analizzando i dati di un sondaggio di Demopolis, che ha sfornato una rilevazione per Otto e Mezzo nei primi giorni di dicembre:
I democratici sono al 38%, i grillini al 17 e la Lega al 13. Gli azzurri precipitano al 12,5%. Interessante l’approfondimento sui lumbard. Stando al sondaggio, su 100 voti incassati da Matteo Salvini 37sono dei leghisti che confermano la loro opinione,ma ben 28 sono strappati a chi aveva votato Pdl nel 2013.18 consensi arrivano dai grillini, 10 dal partito dell’astensione. In caso di eventuali Politiche, la Lega incasserebbe il 21% al Nord (alle Europee aveva l’11%), il 7% al Centro (a maggio era al 2,2%) e il 4 nel Mezzogiorno dove sfiorava l’1%.
Non a caso in via Bellerio stanno preparando una specie di lista Salvini da lanciare nel Centrosud:

La sua presentazione continua a slittare: doveva essere ufficializzata in questi giorni, adesso si parla del 15 dicembre. Il problema non è il nome (che conterrà la parola Salvini ma non «Lega») né il simbolo (che non avrà richiami al tricolore o all’Alberto da Giussano). Il nodo è comee chi reclutare. Le richieste sono moltissime, ma nel quartier generale lumbard vogliono una rigida selezione all’ingresso. Anche per questo il senatore Raffaele Volpi,che pure ha maneggiato la pratica per alcuni mesi,non ha ricevuto alcun incarico formale da Salvini. Che ha deciso di occuparsi direttamente della questione dicendo: «Tutti ci chiamano perché cresciamo,ma non siamo un tram». Un primissimo accordo nel Centrosud è stato sperimentato con successo proprio alle Europee dello scorso maggio: Mario Borghezio, candidato a sorpresa a Roma e dintorni, ha strappato il biglietto per Bruxelles anche grazie ai consensi di Casapound.

Il grafico:
lega ruba voti berlusconi