Politica

Cosa succede se si vota oggi: Italia ingovernabile

Cosa succederebbe se si votasse oggi con le due leggi diverse per Camera e Senato, ovvero con l’Italicum per Montecitorio e il Consultellum per Palazzo Madama? Il risultato sarebbe che non ci sarebbe la possibilità di formare la maggioranza nelle due camere e il governo non avrebbe la possibilità di ottenere la fiducia senza un’alleanza o una desistenza degli altri partiti. Questo è il risultato di un sondaggio con le intenzioni di voto alle elezioni politiche di SWG per Il Messaggero che poi calcola anche una possibile stima della distribuzione dei seggi alla Camera (dove il premio di maggioranza darebbe una chiara vittoria a uno dei partiti o delle coalizioni in gioco) e al Senato, dove con il Consultellum il PD avrebbe 106 seggi e il MoVimento 5 Stelle 94. Con il sistema dell’Italicum applicato su base regionale invece sarebbe il M5S ad avere più deputati ma senza la maggioranza necessaria.

cosa succede se si vota oggi
Cosa succede se si vota oggi: il sondaggio SWG per Il Messaggero (8 dicembre 2016)

Pure con un Italicum anche al Senato, quindi, sarebbe difficile avere la maggioranza per il nuovo governo: il giorno delle elezioni avremmo un partito che arriva primo ma non vince, come nel 2013 fu costretto ad ammettere Pierluigi Bersani. E ci sarebbe bisogno di un aiutino per passare al Senato. L’Eterno Ritorno dell’Uguale. Prima in forma di tragedia, poi in forma di farsa.

Leggi sull’argomento: Se Renzi si fa il Partito di Renzi