FAQ

Corsi di laurea online: sono riconosciuti dal MIUR?

Le università telematiche non Statali che vantano il riconoscimento da parte del Miur sono 11, attualmente

corsi universitari miur

Le università telematiche sono enti di istruzione che erogano corsi di laurea online. Ciò significa che le lezioni vengono svolte in modalità e-learning, mediante apposite piattaforme alla quale ogni studente può accedere con le proprie credenziali. Ciò permette di seguire le lezioni in qualsiasi momento e ovunque, semplicemente con un dispositivo elettronico e connesso ad internet. In questo modo, grazie ai corsi di laurea online, è possibile studiare e lavorare contemporaneamente.

Come sapere se un ateneo è riconosciuto dal Miur?

Prima di scegliere uno tra i vari Corsi di laurea online Unimercatorum offerti, è fondamentale fare qualche ricerca in modo da sincerarsi su tutte le caratteristiche dell’ateneo. Le università telematiche non Statali che vantano il riconoscimento da parte del Miur sono 11, attualmente.

Per essere accreditati, tali atenei devono possedere dei requisiti minimi che riguardano diversi ambiti come i docenti, le condizioni strutturali, la sostenibilità economico – finanziaria, la trasparenza, l’organizzazione della didattica. Tutte le informazioni sono reperibili, in modo estremamente semplice e veloce, sul web: sul sito dell’Anvur, vi sono delle tabelle tra le quali una è dedicata appositamente alle università telematiche e quelle che erogano più del 30% dei corsi di laurea online.

Come funzionano le università riconosciute dal Miur?

I corsi di laurea online offerti dalle università riconosciute dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, rilasciano titoli di studio al termine del superamento di tutti gli esami previsti dal corso di laurea. Tali titoli, sono equiparati a quelli rilasciati dalle università tradizionali. Infatti, esiste un organo deputato alla valutazione degli atenei sia fisici che online, ovvero l’Anvur (Agenzia Nazionale Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca). Ciò vuol dire che seguire dei corsi di laurea online invece che presso un ateneo fisico, offre le stesse possibilità nel mondo del lavoro, ed i CFU (crediti formativi universitari) sono riconosciuti in egual modo. Ovviamente il titolo di studio può essere “speso” non solo in Italia ma anche in tutta Europa. Anche nel territorio Europeo, infatti, la laurea conseguita online (presso un’università riconosciuta) ha la medesima valenza delle lauree conseguite presso le università fisiche tradizionali.

ICi sono corsi di laurea online non riconosciuti?

Alcuni corsi di laurea, indipendentemente dall’ente erogatore, non possono essere svolti online. Nello specifico, si tratta di architettura, scienze della formazione, medicina e tutte le professioni sanitarie. In quest’ultimo gruppo rientrano anche le facoltà di psicologia, come il corso magistrale in psicologia ed il corso triennale in scienze e tecniche psicologiche. Questi corsi, in particolare, sono stati rimossi dall’elenco dei corsi offerti dalle università telematiche a partire dall’anno accademico 2020/2021, assieme a scienze dell’educazione, scienze pedagogiche e servizio sociale.

Molto probabilmente la ragione della loro rimozione va individuata nel fatto che materie del genere hanno un’impronta pratica che deve essere svolta sul campo. Ciò vuol dire che se si sta frequentando uno di questi corsi di laurea online, è possibile comunque completare il percorso senza problemi e conseguire un titolo riconosciuto a tutti gli effetti di legge. Gli ordini professionali, inoltre, non possono vietare l’accesso agli esami di Stato ai laureati presso atenei telematici.