Politica

Il conto corrente di Matteo Renzi

conto corrente matteo renzi

Ieri Matteo Renzi da Nicola Porro a Matrix ha mostrato il suo conto corrente in un bell’intervento nel quale ha sostenuto che per un politico è necessaria la trasparenza: «Il 30 giugno 2014 avevo 21.895€ e oggi ho 15.859€. Chi fa politica non lo deve fare con lo scopo di arricchirsi», ha detto.


Ora, però, c’è qualcosa che non quadra. Il 30 giugno 2014 Matteo Renzi era presidente del Consiglio da quattro mesi. Da sindaco di Firenze, nel 2012, ha guadagnato 145.272 euro. Renzi è stato presidente del Consiglio fino al 12 dicembre 2016. Per il 2014 (periodo d’imposta 2013) Renzi ha dichiarato redditi da lavoro per euro 100mila (lo dice la presidenza del Consiglio dei ministri). Nel 2015 (periodo d’imposta 2014) ha dichiarato redditi da lavoro per euro 90mila e un reddito complessivo di euro 110mila. Nel 2016 (periodo d’imposta 2015) Renzi ha dichiarato redditi da lavoro per 104mila euro e un reddito complessivo di 105mila euro.
matteo renzi reddito
Nella pagina dedicata a lui sul sito della presidenza del consiglio non sono disponibili altri dati, ma ci bastano questi. Senza star lì a fare le somme perché non sarebbe carino e lasciando perdere i redditi 2016 e 2017, come ha fatto Matteo Renzi a trovarsi sul conto corrente solo 15mila euro? Ma questo ragazzo ha le mani bucate?
P.S.: Sì, chi scrive è ben consapevole del fatto che se Renzi avesse invece impiegato quei soldi per acquistare – ad esempio – immobili, oppure li avesse – ad esempio messi su un dossier titoli, mostrare il saldo di c/c non avrebbe alcuna valenza informativa (servirebbe un’anagrafe patrimoniale). E, tecnicamente, nel caso di acquisto di immobili, si sarebbe arricchito. Ma Renzi ne è consapevole?