Trend

Come Sanna Marin e Jacinda Ardern hanno messo a tacere la domanda sessista di un giornalista | VIDEO

neXt quotidiano|

Sanna Marin e Jacinda Ardern

Un incontro formale e istituzionale nella Government House di Auckland. Un confronto bilaterale per confermare e rinverdire accordi storici tra i due Paesi. Ma un giornalista locale sembra non aver apprezzato un dettaglio: le due premier dei due Paesi sono due donne. E per questo si è reso protagonista di una domanda sessista – oltre che polemicamente fuori luogo – a cui hanno risposto a tono sia l’ospite Sanna Marin (premier della Finlandia) sia “padrona di casa” Jacinda Ardern (primo ministro della Nuova Zelanda).

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da la Repubblica (@larepubblica)

Sanna Marin e Jacinda Ardern, la risposta alla domanda sessista

Durante la conferenza stampa organizzata all’interno della Government House di Auckland, un giornalista di Newstalk ZB (una testata locale) ha rivolto una domanda (la stessa), a Sanna Marin e Jacinda Ardern:

“Molte persone si stanno domandando se vi siate incontrate soltanto perché avete un’età simile e avete molto in comune, quando siete entrate in politica e cose di questo tipo… Possiamo aspettarci di vedere più accordi tra i nostri due Paesi in futuro?”.

Insomma, quel sessismo inconscio (forse) come introduzione a una domanda che poteva anche avere un senso, ma solo se posta in modo differente. E il cronista dell’emittente locale è stato rimesso al suo posto con una risposta esemplare da parte della premier neozelandese:

“Innanzitutto mi domando se qualcuno abbia mai chiesto a Barack Obama e John Key se si incontrassero perché avevano la stessa età. Indubbiamente in politica abbiamo una percentuale maggiore di uomini, è la realtà. Ma il fatto che due donne si incontrino non è legato semplicemente al loro genere. La Finlandia esporta in Nuova Zelanda $ 199 milioni di esportazioni. Le esportazioni dalla Finlandia verso la Nuova Zelanda si aggirano intorno a 199 milioni di dollari neozelandesi. È nostro compito promuoverle, a prescindere dal nostro genere”.

La risposta, dunque, è arrivata. Ma prima c’è stata una reprimenda per i toni utilizzati per porre quella domanda. Più caustica e sintetica, invece, è stata la replica di Sanna Marin:

“Certamente ci stiamo incontrando perchè siamo prime ministre”.

E il sessista di turno è stato ammutolito.