Fatti

"Cerebrolesi ed imbecilli", poi la rabbia del paralimpico Campoccio contro gli autori del Gfvip  | VIDEO

neXt quotidiano|

campoccio gfvip frasi offensive

Si è scatenata la bagarre attorno all’imperdonabile gaffe degli autori del Gfvip, protagonisti dello scontro sono i goffi scrittori del programma che hanno lasciato i microfoni della casa aperti e l’atleta paralimpico Giuseppe Campoccio, furioso per le parole utilizzate.

Nel bel mezzo di una giornata di nulla, come sono quelle che i gieffini trascorrono nella casa, dagli altoparlanti si sentono le frasi “una massa di imbecilli e cerebrolesi”.

Non sono gli eleganti scontri a cui ci ha abituato il grande fratello in tutti questi anni, questa volta è dalla regia che arrivano le offese.

“Cerebrolesi ed imbecilli”, poi la rabbia del paralimpico Campoccio contro gli autori del Gfvip

“Io sono un celebroleso che riesce a vince medaglie olimpioniche mentre voi che riuscite a fare? – scrive Giuseppe Campoccio in una nota inviata direttamente alla redazione del programma -. Voglio ricordare a coloro che non lo sanno che le celebrolesioni sono conseguenze patologiche di malattie o traumi che nulla hanno a che fare con la stupidità e l’ignoranza delle persone. La cerebrolesione, o lesione cerebrale, è un danno del cervello (con distruzione delle cellule neuronali) che può verificarsi dal concepimento alla nascita, fino all’età adulta”. Campoccio, tenente Colonnello Ruolo d’Onore genio guastatore Alpino, è stato nella disciplina del lancio del peso medaglia di bronzo ai Mondiali Paralimpici di Londra 2017 e campione europeo paralimpico a Berlino nel 2018.

L’atleta paralimpico ha poi continuato chiedendo che sia spiegato “A tutti gli italiani che seguono il programma, e non solo, cosa sia accaduto e quale provvedimento, ovviamente disciplinare, venga fatto nei confronti degli autori stessi (come viene fatto per i concorrenti che si macchiano di atteggiamenti o frasi inopportune bestemmia, offesa a fondo razionale o di genere)”.