Politica

Calderoli racconta il suo tumore al Senato

Un applauso spontaneo dell’Aula ha accolto le parole del senatore leghista, che ha parlato della sua condizione mentre si votava una mozione sulle cure oncologiche

roberto calderoli

Roberto Calderoli, autore del Porcellum, ha raccontato pubblicamente la sua malattia in Senato il 6 marzo scorso. Si è trattato soltanto di una battuta, accolta tra l’altro da un applauso dell’emiciclo, mentre ieri mattina a Palazzo Madama si votava una mozione per la cura delle malattie oncologiche. Lì Calderoli ha preso la parola ed ha rivelato la sua condizione: “Il caso vuole che a presiedere sia una persona che il cancro ce l’ha avuto e da sei anni e mezzo sta combattendolo”. A quel punto è scattato l’applauso con tanto di persone che si sono alzate in piedi: soltanto poche settimane fa il politico è stato assente per sottoporsi alle cure.

Leggi anche: I membri dei clan di camorra chiedono il reddito nel Napoletano