Fatti

Bucata la “bolla” del Villaggio Olimpico: primi atleti positivi a Tokyo

Due atleti all’interno del Villaggio Olimpico e uno all’esterno sono risultati positivi a 5 giorni dall’inizio dei Giochi di Tokyo. Crescono le proteste nel Paese, in molti chiedono la cancellazione delle gare

tokyo olimpiadi positivi

Dopo i 15 casi riscontrati ieri tra le persone accreditate ai Giochi di Tokyo, arrivano anche le prime positività tra gli atleti all’interno del Villaggio  Olimpico. Sono due gli sportivi che – sottoposti a tampone – risultano contagiati. Lo ha comunicato oggi il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici, che però non ha rivelato né la nazionalità né la disciplina degli atleti interessati, specificando però che non sono giapponesi.

I positivi tutti dello stesso “team”

Con questi ultimi due casi, secondo il bilancio raccolto dall’agenzia di stampa ufficiale Kyodo, il numero dei contagiati dal 1° luglio – giorno in cui il comitato organizzatore ha iniziato a calcolare i contagi legati alle Olimpiadi – sale a 47. Tra questi anche un membro del Cio e un terzo atleta, che però non era ancora arrivato all’interno della struttura. I tre casi  “fanno parte dello stesso team”, come ha spiegato in conferenza stampa Pierre Ducrey, direttore aggiunto dei Giochi. Masa Takaya, portavoce di Tokyo 2020, ha spiegato che le tre persone contagiate sono state poste in isolamento nelle loro stanze e che il personale dei Giochi sta portando loro i pasti. Intanto il resto del loro team è stato sottoposto a un altro test di controllo. Il Villaggio Olimpico ospiterà al picco della capienza 6.700 persone tra atleti e funzionari, e cresce la preoccupazione che un focolaio possa scoppiare al suo interno.

Cresce lo scetticismo tra i giapponesi

In città intanto si raggiunge il record di contagi da 6 mesi. Crescono, con i positivi, anche le proteste dei giapponesi, che invocano la cancellazione delle gare. Il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach ha fatto appello ai nipponici perché mostrino sostegno per la manifestazione, pur dicendosi “ben conscio dello scetticismo” che la circonda. I Giochi Olimpici si svolgeranno dal 23 luglio all’8 agosto, nel pieno del quarto stato di emergenza di Tokyo per il coronavirus, iniziato il 12 luglio e prorogato fino al 22 agosto, due giorni prima dell’inizio della celebrazione dei Giochi Paralimpici.