Trend

Adinolfi come Fassino: tuona contro la “débâcle” azzurra nel giorno di Jacobs e Tamberi

Il diversamente tollerante ne ha combinata un’altra delle sue. In mattinata attacca Malagò per il disastro olimpico. Poche ore dopo arriva la giornata più bella di sempre dello sport italiano. E i social lo perculano: “Continua così”

Adinolfi twitter Egonu

Mario Adinolfi come Fassino? La domanda è lecita, il trend è servito, alla luce dell’incredibile tweet uscito fuori ieri mattina dalla penna e dalla testa di Adinolfi su Twitter. Tema: il fallimento della spedizione azzurra a Tokyo 2020. Anzi, la “débacle”, come l’ha definita lui, in quello che era a tutti gli effetti un attacco diretto in 360 caratteri al Presidente del Coni Malagò, definito senza mezzi termini un “Pr”. Erano le 9.35 ora italiana di un giorno che – nessuno ancora poteva immaginarlo, di sicuro non Adinolfi – che avrebbe cambiato per sempre non solo la storia delle Olimpiadi di Tokyo 2020 ma anche quella dello sport italiano.

“Malagò è bravo a fare pr, specie coi giornalisti che non stanno scrivendo che la spedizione olimpica è una débacle” tuonava Adinolfi in mattinata. “16esimi nel medagliere, un disastro. L’Australia, un terzo degli abitanti, è quarta potenza. Malagò ne studi il modello, non si governa lo sport con gli aperitivi.”

Neanche il tempo quasi di elaborare il pensiero, peraltro già di per sé ingeneroso alla luce delle tantissime medaglie di argento e bronzo arrivate dalla spedizione azzurra, ed ecco che daTokyo arriva il salto d’oro di Gimbo Tamberi, che stacca a 2.37 e regala e si regala una delle medaglie più belle della storia olimpica italiana. Basterebbe questo per cancellare le parole di Adinolfi, ma meno di unidici minuti dopo Marcell Jacobs vola a 9.80 nei 100 metri: secondo, storico oro, e l’Olimpiade dell’Italia, da “fallimentare” si trasforma in epica. Tutto in 11 minuti. Il tempo in cui i social si ricordano di quell’improvvido tweet di Adinolfi, che è subito costretto a tornare sui suoi passi con un goffo tentativo di giustificazione.

Ma a nulla serve il tentativo: Adinolfi è di nuovo trend, balzato in cima ai trend, poco sotto Jacobs e Tamberi. I commenti su Twitter si dividono sostanzialmente in due categorie: chi lo percula apertamente e chi, invece, ironicamente lo ringrazia per quel vaticinio-boomerang, pregandolo di concedere il bis oggi prima della gara di Vanessa Ferrari, nell’attesissima finale al corpo libero.