Cultura e scienze

Unioni Civili, il Pd toglie la stepchild adoption?

Il Partito Democratico e Palazzo Chigi hanno intenzione di stralciare la stepchild adoption dalla legge sulle unioni civili. Lo scrive oggi Repubblica, raccontando del travaglio della maggioranza e delle possibili convergenze con Alfano:

Dietro questa linea più morbida e meno ortodossa di Palazzo Chigi si nasconde un unico obiettivo: le amministrative della primavera del 2016. Dove Matteo Renzi e i suoi, in alcune città – come Napoli, Milano e Torino – metteranno sotto esame l’alleanza con i centristi. E con molta probabilità la tenuta dell’esecutivo. Inutile, dunque, forzare lo scontro sulle unioni civili. Preferibile, invece, assicura il parlamentare Pd Walter Verini, «incassare l’incassabile». In modo da limitare le defezioni delle truppe del ministro del Viminale. «Se si stralcia la stepchild adoption, noi la votiamo subito», afferma il centrista Alessandro Pagano (Ncd). Oggi, infatti, il modello cui si ispira il Pd è quello greco. Il 23 dicembre scorso il Parlamento di Atene ha approvato una legge per legalizzare le unioni tra persone dello stesso sesso.
Una legge, però, che non prevede l’adozione e l’affidamento dei figli. Il testo Cirinnà approderà in aula al Senato il 26 gennaio. Sarà possibile presentare gli emendamenti fino al 22. A palazzo Madama, però, la tenuta del Pd non è così certa. Al netto dei cattolici, che da sempre esprimono perplessità, altri senatori dem nutrono dubbi sulla stepchild adoption al punto da chiedersi «se sia l’anticamera dell’utero in affitto». Dai vertici del Pd si invoca la calma e la prudenza: «Noi non abbiamo alcuna intenzione di aizzare una polemica, né tantomeno di dividerci. A noi conviene andare piano piano».

Mario Adinolfi e i suoi deliri sulla stepchild adoption con esempi da altri paesi
Mario Adinolfi e i suoi deliri sulla stepchild adoption con esempi da altri paesi

Allo stesso Renzi è stato domandato oggi durante la conferenza stampa se avesse queste intenzioni sulla stepchild adoption: “Le unioni civili sono un tema che divide. Io dico che dobbiamo portarle a casa. Da segretario farò in modo che il dibattito che si aprirà il 28 gennaio in senato sia il più serio possibile. Smentisco che ci siano collegamenti con le amministrative o il governo. E’ una questione di giustizia e dignità”. Nella risposta Renzi non ha pronunciato mai le parole “stepchild adoption”. E da qui si capisce l’aria che tira. La precedente affermazione era scorretta: Renzi cita invece esplicitamente la stepchild adoption:


Questo è un video della conferenza stampa:

E qui un video di Askanews in cui cita esplicitamente la stepchild.
Grazie per il video ad @angelerrimo

Leggi sull’argomento: Perché la stepchild adoption non c’entra niente con le unioni civili