Attualità

Tutti i migranti che sbarcano mentre Salvini chiude i porti

sbarchi

I numeri  del Viminale non dovrebbero mentire: dal primo gennaio 2019 sono stati registrati 506 arrivi,a fronte dei 6.161 nello stesso periodo del 2018. Il trend è in diminuzione, per i vari motivi che tutti conoscono. Ma, spiega oggi Lorenzo Vendemiale sul Fatto, i numeri non dicono qualcosa. A Lampedusa, per esempio,  subito dopo che il leghista aveva cercato di impedire l’attracco della Mare Jonio con a bordo 50 persone, sono avvenuti altri due “approdi”: lunedì scorso una piccola imbarcazione con 23 migranti, prima un battello è stato soccorso dalla Capitaneria, con i suoi 16 passeggeri. Lo stesso era successo con la Sea Watch e la SeaEye, bloccate tra Natale e gennaio con 49 profughi, mentre da dicembre ne erano arrivati il triplo.

sbarchi fantasma
I numeri degli sbarchi fantasma (Corriere della Sera, 29 gennaio 2109)

Si tratta dei cosiddetti sbarchi fantasma, che hanno portato seimila persone ad approdare in Italia nel 2018. Al 31 dicembre 2018 risultano effettuati ben 341 sbarchi e arrivate 5.999 persone. Di queste, 2.331 sono state trovate appena scese dai barchini e altre 3.668 sono state rintracciate a terra. Ma poi ci sono anche quelle che sono riuscite a non farsi individuare e che — dicono gli analisti — potrebbero essere almeno altre 2.000. Spiega il Fatto:

Solo a Lampedusa dall’inizio dell’anno ne hanno contati nove: pure questi confluiscono nei dati ministeriali, ma magari danno un’impressione diversa. “Ci vuole sensibilità nei confronti di chi vive ancora questa emergenza quotidiana”, spiega Totò Martello, sindaco di Lampedusa. “È evidente che siano diminuiti, ma chi parla di ‘sbarchi zero’ non dice il vero”.

Il primo cittadino di recente ha polemizzato con Salvini. Per le sue dichiarazioni, ma anche per un problema “statistico”: il sindaco Martello nelle scorse settimane ha sostenuto che gli sbarchi di Lampedusa fossero “spariti”dagli elenchi. Il Viminale non ha replicato, ma dopo la denuncia in effetti i dati hanno registrato un’impennata improvvisa: dai 335 sbandierati da Salvini a metà marzo si è passati agli attuali 506. Una “svista”, un semplice ritardo nell’aggiornamento dei numeri che però non sono al passo con la realtà.

Insomma, i numeri sono ballerini. E’ difficile censirli. Ma una cosa è certa: il totale degli sbarchi non è zero.

Leggi anche: Brexit: perché l’Italia non è l’unica Fantasilandia d’Europa