Economia

La tassa sulle auto aziendali è retroattiva

neXt quotidiano|

castelli associazione italiana alberghi gioventù lentino portavoce - 4

La tassa sulle auto aziendali sarà retroattiva, ovvero verrà applicata anche sui contratti di locazione già in essere. Lo spiega oggi il Messaggero, che fa quindi sapere che il governo ragiona su un ulteriore sconto per renderla ancora più tollerabile: dopo aver annunciato, in seguito alle polemiche degli ultimi giorni, che la quota imponibile raddoppierà anziché triplicare come previsto originariamente, passando dunque dal 30 al 60 per cento, l’esecutivo ora si preparerebbe a inserire anche una norma di decorrenza per far scattare il prelievo a partire da giugno invece che a gennaio. In tal modo l’incremento effettivo rispetto al valore attribuito all’auto risulterà dimezzato nel 2020.

tassa auto aziendale cosa cambia
Tasse sulle auto aziendali, cosa cambia (Il Messaggero, 2 novembre 2019)

Lo sconto sull’aumento del prelievo farà si che per una Fiat Panda 1.2 da 69 cavalli l’incremento totale degli oneri fiscali e contributivi ammonterà fino a 1.376 euro per i dipendenti con un reddito complessivo lordo superiore a 75 mila euro. Per una Ford Focus IV dipendenti e aziende dovranno fronteggiare invece un aumento complessivo compreso tra 1.732 e 1.848 euro. Per una Fiat Tipo 1.4 da 120 cavalli l’intervento comporterà una spesa extra tra 1.680 e 1.792 euro a seconda del reddito del destinatario dell’auto.

Avranno diritto alla riduzione pure gli utilizzatori di una Jeep Compass da 170 cavalli: in questo caso è stato stimato che grazie alla rimodulazione l’aumento totale degli oneri fiscali e contributivi per dipendenti e aziende oscillerà tra 2.062 e 2.200 euro, mentre il minore netto annuo in busta paga degli impiegati arriverà fino a 1.512 euro. Per chi invece ha un’auto super inquinante parcheggiata nel garage il prelievo rimane al 100 per cento.Perciò, stando alle simulazioni, la tassazione su un’Audi A6 da 333 cavalli impatterà sulle buste paga dei dipendenti per circa 5mila euro nel caso dei redditi inferiori a 55 mila euro e per 8.015 euro per chi guadagna più di 75 mila euro.

Leggi anche: Come sarà la supertassa sulle auto aziendali