Cultura e scienze

Il rapper Rhove interrompe il concerto e insulta il pubblico che non stava saltando | VIDEO

Il video risale a lunedì sera, ma è stato condiviso solo nelle ultime ore. Poi è arrivata la risposta dei Pinguini Tattici Nucleari

Rhove Pinguini Tattici nucleari

Lunedì 11 luglio, in occasione del Ferrara Summer Vibez Festival, è andato in scena il concerto di Rhove. Si tratta di un giovane rapper della provincia di Milano (all’anagrafe Samuel Roveda, nato a Rho e per questo ha optato per una crasi nel suo nome d’arte) che sta spopolando tra i più giovani con la hit “Shakerando”. Ma proprio durante l’esibizione, verso la fine dell’evento, il 21enne si è reso protagonista di un atteggiamento alquanto controverso nei confronti del pubblico presente nel parterre.

Rhove ferma il suo concerto e insulta i fan che non ballano

Lui smette di cantare, la musica si interrompe. Poi Rhove prende il microfono e si rivolge, con toni piuttosto accesi, al pubblico:

“Mi sono fermato perché un quarto di voi era fermo a fine concerto e non esiste che all’ultima canzone stiate fermi. Non esiste ragazzi! Il concerto è finito adesso e non avete ancora saltato un caz*o! È un problema. Quindi bella per chi ha saltato, per il resto mi dispiace ragazzi, divertitevi un po’ di più. Ciao”.

Una reazione che ha provocato molte polemiche. Sia immediata che sia social, dopo che il video è diventato virale. E lo stesso rapper ha poi replicato via Instagram:

“Il live di ieri è andato bene e l’ho finito cantando tutti i pezzi fino alla fine. Purtroppo pretendo tanto da me e vedendo un gruppo di persone che sotto al palco non mi dava segnali mi sono demoralizzato e ho detto quelle cose. Grazie a chi capisce e bella per tutto il resto dei ragazzi che stavano spaccando tutto. Ripeto, mi spiace per la gente che in prima fila sta col muso come se fosse un funerale. Shallatevi”.

La replica dei Pinguini Tattici Nucleari

Ovviamente, quanto accaduto sul palco di Ferrara ha provocato molte polemiche sui social. E anche una band come i Pinguini Tattici Nucleari ha voluto dire la sua attraverso una Instagram Stories.

“Siamo ritornati finalmente alla musica dal vivo e ci è capitato in questi giorni di vedere video aberranti di cantanti che sul palco insultano il proprio pubblico perché non canta o non salta. Mo’ chi glielo spiega che farli cantare e saltare è compito loro? È come se un cuoco insultasse i clienti perché lasciano avanzi nel piatto o non mangiano». Infine i Pinguini Tattici Nucleari hanno lanciato una frecciata al rapper: «Quando si parla di gavetta si parla anche di questo: le serate con davanti 50 persone disinteressate che ti devi conquistare da solo ti insegnano prima di tutto il rispetto. E poi il mestiere. Fare i concerti e fare le hit son due cose diverse. E questi mesi strani ce lo dimostrano ampiamente”.