Attualità

La storia (?) dei due ragazzi sardi denunciati per aver contestato Salvini

ragazzi sardi salvini denunciati

Sui social network circola da ieri sera una notizia che parla di due ragazzi sardi che sarebbero stati identificati e denunciati per aver contestato Matteo Salvini a Sassari e Ozieri. Si tratta di una notizia che finora non ha finora alcun riscontro oggettivo.

EDIT: Due ragazzi sono stati invece denunciati a Oristano e non si tratta ovviamente delle persone indicate a Sassari e Ozieri. I fatti sono avvenuti un mese fa. Maggiori particolari alla fine dell’articolo.

Leggi sull’argomento: I due ragazzi identificati e denunciati a Oristano per aver contestato Salvini

La storia (?) dei due ragazzi sardi denunciati per aver contestato Salvini

“I due ragazzi sardi che hanno contestato Salvini sono stati identificati, trattenuti in questura e denunciati. Possiamo chiedere anche noi sui social di proteggere questi due eroi, oppure è valido solo per i ministri?”, è il messaggio che con qualche variante gira sui social network, dove si afferma anche che i due sarebbero il ragazzo che ha sfottuto Salvini sui 49 milioni della Lega e la ragazza che gli dice “Sei una merda letale in un altro video circolato ieri. Di certo c’è che la Questura di Sassari ha smentito a neXtQuotidiano la circostanza.

ragazzi sardi salvini denunciati 1

D’altro canto Valerio Obino, il ragazzo del selfie con Salvini a Ozieri, ha rilasciato ieri un’intervista a Un Giorno da Pecora: «Siamo usciti un’ora prima da scuola e siamo andati al comizio di Salvini, che stava finendo di parlare. Quando ha dato il via al momento dei selfie, insieme a due miei compagni, ci siamo messi in fila e abbiamo atteso il nostro turno». Quando è arrivato il tuo momento, cosa hai fatto? «Quando ero con Salvini per prima cosa ho attivato la modalità video-selfie sul cellulare». E cosa gli hai detto? «Più accoglienza e più 49 milioni. Avevo deciso di dirgli queste cose, mi ero ripromesso che gli avrei dato il mio parere, il mio pensiero». Non ha accennato in alcun modo all’identificazione.

Ragazzi identificati e denunciati per Salvini a Sassari e Ozieri

Per quanto riguarda la seconda ragazza oggetto della voce, il video è stato pubblicato, tra gli altri, anche dal Corriere della Sera anche se lei aveva fatto sapere di non volere che il video – che era stato pubblicato in una storia di Instagram e da lì è stato prelevato successivamente – girasse per non avere ripercussioni. In ogni caso la ragazza non è sarda, ma di cittadinanza marocchina.

Ad ora quindi non c’è alcuna conferma, anzi ci sono soltanto smentite, del fatto che i due siano stati identificati e denunciati. O il rumor si riferisce ad altri ragazzi che hanno contestato Salvini. Ad esempio in questo video si racconta di una contestazione a Salvini mentre parlava dal palco di piazza Tola, a Sassari: un centinaio di giovani, racconta Globalist, l’ha ‘accompagnato’ dalla sede della Prefettura – dove il leader della Lega ha incontrato una delegazione di pastori sulla vertenza del prezzo del latte – al palco del comizio, al grido di “la Sardegna non si lega” e intonando “Bella ciao”.

Salvini non l’ha presa benissimo: “Chi vuole usare i fischietti si prenda dieci migranti e vadano insieme a fischiettare, è facile fare i generosi con i quattrini degli altri”, ha detto durante il comizio. La voce potrebbe riferirsi a questi ragazzi? Di certo c’è che nel caso questi sono molti più di due.

Articolo in progress: verrà aggiornato in caso di ulteriori notizie

EDIT 12,12: La Nuova Sardegna scrive che due ragazzi sono stati identificati a Oristano (e non a Sassari) e si tratta di un’altra manifestazione:

oristano ragazzi denunciati

Due giovani oristanesi sono stati identificati il giorno del comizio del ministro Matteo Salvini a Oristano del 16 gennaio. I due avrebbero protestato di fronte all’intevento della polizia e per loro sarebbe poi scattata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Il caso è stato sollevato alla Camera dalla deputata sarda Romina Mura che ha preannunciato anche un’interrogazione. “Mentre il ministro Salvini scappa dal processo – ha detto la parlamentare del Pd – due ragazzi oristanesi sono stati denunciati per avergli semplicemente gridato un buuu”.

Nell’intervento in Parlamento Romina Mura fa anche sapere che i fatti oggetto di denuncia sono avvenuti un mese fa.

Leggi sull’argomento: La figuraccia di Bonafede e la lezione di diritto di Carofiglio a Otto e Mezzo