Cultura e scienze

I gufi che Renzi dovrebbe ringraziare

grillini civati

Dopo la storia della riforma fiscale e della norma Salva-Silvio bloccata in extremis dal presidente del Consiglio, responsabile anche della sua approvaizone, scrive oggi Antonio Polito sul Corriere della Sera che quattro problemi si affacciano all’orizzonte del premier.

Il primo problema è il Consiglio dei ministri. Nel quale evidentemente, per fretta, timidezza o esibizione di decisionismo, le norme non si discutono più collegialmente con la necessaria attenzione;oppure i titolari dei dicasteri non sorvegliano ciò che accade dopo la riunione del Consiglio, nei margini di discrezionalità aperti dalla formuletta«salvo intese». Il secondo problema è l’eccesso di leggi delega, che lasciano le mani dell’esecutivo un po’ troppo libere di legiferare al posto del Parlamento, ridotto ad esprimere semplici pareri consultivi Il terzo problema è la responsabilità dei civil servants, qui da noi chiamati burocrati, accusati spesso dal premier di frenare: funzione che questa volta si sarebbe invece rivelata utilissima, se qualcuno l’avesse esercitata.L’ultimo problema consisterebbe in una rivalutazione dei cosiddetti gufi, perché meno male che in giro c’è qualcuno che i testi li legge, a differenza dei ministri che li approvano.

salva silvio
Norma salva-Silvio, la ricostruzione del Corriere (5 gennaio 2015)

Infine, c’è il meno digeribile:
 

L’ultimo problema consisterebbe in una rivalutazione dei cosiddetti gufi, perché meno male chei n giro c’è qualcuno che i testi li legge, a differenza dei ministri che li approvano.