Cultura e scienze

La storia della strana creatura trovata nel bosco di San Cataldo

No, non è stato trovato “nel bosco di San Cataldo” come sostiene l’autore del post. E non si tratta nemmeno di una creatura aliena o del frutto di qualche pazzo esperimento genetico. L’animaletto rosa che secondo alcuni è stato trovato in Italia è stato fotografato altrove, probabilmente nel Sud Est asiatico dove ha il suo habitat naturale.

Cos’è il Colugo, il “lemure volante”

Ieri pomeriggio un utente di Facebook ha condiviso la foto di un animale “nudo” color rosa spiegando di averlo trovato lui stesso “nel bosco di San Cataldo”. Si tratta di una bufala, perché l’animale è un Colugo della Sonda (Galeopterus variegatus) oppure eventualmente di un esemplare di Colugo delle Filippine (Cynocephalus volans) ed è originario dell’Asia. Più precisamente questo tipo di dermotteri vive in Thailandia, in tutta la Malesia, nelle isole di Sumatra, Giava e Borneo e nelle filippine. C’è chi lo chiama “lemure volante” proprio a causa della membrana che circonda gli arti e che consente loro di planare (quindi non proprio di volare) tra gli alberi della foresta. Ma in realtà la definizione è impropria perché il Colugo non è un lemure (anche se un pochino ci assomiglia).
san cataldo bosco dermotteri colugo - 1
La membrana è chiamata patagio ed è lo stesso tipo di membrana che è presente nei pipistrelli e che consente loro di volare. Nel caso del Colugo però il patagio serve solo a planare da un ramo all’altro. Oppure viene utilizzato come “amaca” per i cuccioli (il Colugo è un mammifero). E indovinate un po’, il Colugo non è nemmeno un pipistrello, anche se per molto tempo qualcuno li ha scambiati per una specie di pipistrelli.
san cataldo bosco dermotteri colugo - 3
L’identificazione della specie d’appartenenza di quello che qualcuno ha detto essere un drago è stata fatta la settimana scorsa dall’account Twitter malese ZoologiMY. Per quanto singolare sostanzialmente il Colugo è una sorta di scoiattolo. Visto da sopra ne ricorda anche vagamente i tratti. Il dorso dell’animaletto (che appartiene alla famiglia dei Cinocefalidi) è infatti ricoperto da uno strato di peluria.
san cataldo bosco dermotteri colugo - 4
Nel frattempo qualche simpaticone del NWO ha iniziato a cercare il padre di questo bellissimo cucciolo di rettiliano. Una particolarità curiosa (e disgustosa) dei Colughi è che le loro feci si muovono. Almeno così sostengono coloro che le hanno osservate e che hanno ipotizzato che il movimento autonomo delle feci sia dovuto alla grande presenza di parassiti nell’intestino dell’animale. Motivo per cui nelle feci dei Colughi pare ci siano moltissimi vermi.