Attualità

Rocca Cencia: a fuoco il TMB di AMA

L’incendio nell’ultimo Tmb di proprietà dell’Ama (la municipalizzata dei rifiuti cittadina) dopo l’incendio di fine 2018 che ha messo ko l’impianto Tmb Salario. La Raggi apprende la notizia in diretta da Giletti

Fiamme nell’impianto di trattamento rifiuti di Rocca Cencia, l’ultimo Tmb di proprietà dell’Ama (la municipalizzata dei rifiuti cittadina) dopo l’incendio di fine 2018 che ha messo ko l’impianto Tmb Salario. La vigilanza interna, a quanto si apprende dall’Ama, avrebbe fatto scattare subito l’allarme a cui ha fatto seguito l’intervento sia del personale tecnico di Ama sia dei vigili del fuoco. Dalle prime informazioni l’incendio abbia interessato una porzione circoscritta della struttura. Al momento non si segnalano feriti. I vigili del fuoco hanno segnalato in serata che gli effetti dell’incendio sono stati circoscritti anche se le fiamme non sono ancora state domate.

Rocca Cencia: a fuoco il TMB di AMA

Virginia Raggi ha appreso in diretta la notizia mentre era intervistata da Massimo Giletti a Non è l’Arena. Sul posto sono presenti uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco. A dicembre scorso un incendio ha messo fuori uso l’altro Tmb di Ama, quello del Salario, un vicenda su cui indaga la Procura.

rocca cencia fiamme tmb ama
Foto da: Facebook

Tra gli abitanti della zona si sta diffondendo l’informazione di tenere le finestre chiuse. Su Twitter invece c’è chi parla della mafia che avrebbe dichiarato guerra ai romani sui rifiuti. L’assessore ai Rifiuti della Regione Lazio Massimiliano Valeriani si trova all’impianto Ama di Rocca Cencia, dove questa sera è scoppiato un incendio, per un sopralluogo allo scopo di verificare la situazione dell’impianto e i possibili rischi ambientali a seguito del rogo. A quanto si è appreso da fonti della Regione l’Arpa è già stata informata della situazione.

Leggi anche: ATAC, le tre fermate della metropolitana chiuse

Virginia Raggi apprende la notizia da Giletti

“Dietro l’incendio del Tmb Salario mi sembra che la magistratura abbia detto che ci sia un atto doloso su cui probabilmente sta indagando. Adesso ce ne è un altro”, ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi a Non è l’Arena su La7 parlando dell’incendio nel Tmb di Rocca Cencia. “Oltre al Tmb Salario, oltre a questo episodio, ricordo i 600 cassonetti bruciati da quando ci siamo insediati per un danno di circa 500 mila euro. Noi stiamo provando a cambiare il sistema di gestione dei rifiuti”, ha aggiunto la sindaca di Roma.

virginia raggi rocca cencia

Alla domanda su cosa ci sia dietro le difficoltà delle città, Raggi ha risposto: “Cosa c’è dietro magari lo scoprirà la magistratura. Io so che i rifiuti rendono tanto, allora quando si parla di riduzione di rifiuti, di riciclo spinto, un determinato sistema che ha prosperato per oltre 60 anni a Roma e in Italia quel sistema non ci sta”. Dopo la trasmissione la sindaca Raggi si è recata al TMB di Rocca Cencia.

Foto copertina da Facebook

Leggi anche: Giuseppe Conte, la Xylella e la faccia di palta del M5S