Attualità

L’ipotesi sabotaggio per il TMB Rocca Cencia a fuoco

«Se questo è un attacco e non è un incidente, chi l’ha fatto deve sapere che noi non ci fermiamo», ha spiegato la prima cittadina ieri sera andando sul posto. Dove è stata contestata dai residenti

rocca cencia

Ieri l’incendio all’interno del TMB di proprietà di AMA a Rocca Cencia ha gettato di nuovo Roma in emergenza rifiuti. .«Cosa c’è dietro lo scoprirà la magistratura – ha detto in tv la sindaca Virginia Raggi – Io so che i rifiuti rendono tanto, allora quando si parla di riciclo spinto, il sistema che ha prosperato per oltre 60 anni a Roma e in Italia, quel sistema non ci sta. Se è un attacco, non ci piegheranno». Per l’amministratore unico di Ama, Massimo Bagatti, «è un’offensiva contro la città, forse serve l’Esercito. Domani il Papa va in Campidoglio, facciamoci benedire…».

L’ipotesi del sabotaggio per il TMB Rocca Cencia a fuoco

Le fiamme hanno iniziato a propagarsi poco dopo le 19, incenerendo centinaia di tonnellate di immondizia. Sono subito intervenut ii vigili del fuoco, che sono riusciti a domare l’incendio dopo un’ora. Raggi si è recata sul posto verso le dieci, una quarantina di residenti del luogo l’ha contestata. La stima dei danni appare ancora incerta. Un nuovo sopralluogo è in programma nelle prime ore di stamattina, ci sarà il capo della Direzione Rifiuti, Laura D’Aprile, il più alto in grado, in tema di gestione dell’immondizia, dopo le dimissioni dell’assessore all’Ambiente Montanari, un mese e mezzo fa.

rocca cencia

La sindaca, rimasta senza un assessore all’Ambiente dopo l’uscita di scena di Pinuccia Montanari e con un cda da rinnovare (in pole c’è il suo vecchio dominus, l’avvocato Pieremilio Sammarco anche se le sue quotazioni sono tramontate dopo il caso De Vito) in tempi brevi, ora è la titolare del dossier rifiuti. E vuole capire cosa sia successo a Rocca Cencia: «Se questo è un attacco e non è un incidente, chi l’ha fatto deve sapere che noi non ci fermiamo», ha spiegato la prima cittadina ieri sera andando sul posto. E la Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione all’incendio. Nel fascicolo si ipotizza, al momento, il reato di incendio colposo. In nottata il pm Carlo Villani si è recato nell’impianto per effettuare un primo sopralluogo.

Leggi anche: Elezioni Basilicata, la scoppola a M5S e PD