Economia

Con il reddito di cittadinanza si potrà comprare la cannabis legale

reddito di cittadinanza cannabis legale

Con la card del reddito di cittadinanza si potranno comprare anche iPhone, viaggi e la cannabis legale. Lo scrive oggi Il Messaggero, che parla del decreto attuativo finalmente partorito da Di Maio:

Il Ministero del Lavoro ha dato semaforo verde tra le altre cose all’acquisto di vestiti, indicando nel contempo una serie di merci off limits, come le armi. Tra le spese esplicitamente bandite dai tecnici di via Fornovo, però, non è presente per esempio l’acquisto della marijuana light nei cannabis shop, i cui merchant category code non figurano tra quelli che dovranno essere disabilitati a giugno da Poste Italiane.

Proprio i cannabis shop sono stati oggetto degli attacchi della Lega nei giorni che hanno preceduto il voto del 26 maggio. Né sono previste limitazioni di costo per l’acquisto di prodotti di elettronica o di telefonia, come gli smartphone: se lo vorranno, i beneficiari del reddito di cittadinanza potranno acquistare anche un iPhone.

reddito di cittadinanza spese
Reddito di cittadinanza, gli acquisti censurati (Italia Oggi, 29 maggio 2019)

La decisione di riconoscere ai sussidiati il diritto di comprare un libro o un giocattolo per i figli sembra assennata, mentre appare meno condivisibile la scelta di non vietare chiaramente l’acquisto di alcune tipologie di merce “borderline”, che mal s associano alla condizione di povertà in cui si presume che versino le famiglie raggiunte dal sussidio:

Finora era possibile utilizzare la card solo per comprare farmaci e beni alimentari, saldare le bollette e la rata del mutuo o dell’affitto. Anziché aggiungere alla lista alcune spese essenziali accuratamente selezionate, il ministero del Lavoro si è limitato a bandire una decina di prodotti e servizi: oltre al divieto di utilizzare il bonus per giochi e scommesse, già in vigore, il provvedimento proibisce l’acquisto di servizi e prodotti online, di barche,armi, materiale pornografico, gioielli e articoli di pellicceria. No agli acquisti in case d’arte e nei club privati e alla sottoscrizione di servizi assicurativi, finanziari e creditizi. Si a mobili ed elettrodomestici.

Leggi anche: Sondaggi, così il centrodestra ha la maggioranza assoluta