Economia

Quanto ci rubano gli evasori

È il tax gap, la differenza tra quanto il fisco dovrebbe incassare e quanto incassa davvero. Le imposte più evase, o eluse, sono l’Irpef sul lavoro autonomo (33,9 miliardi in un anno) e l’Iva (34,9 miliardi)

Il Fatto Quotidiano pubblica oggi un’infografica in cui riepiloga  l’ultimo rapporto del ministero dell’Economia , relativo all’anno fiscale 2016, in base al quale oggi allo Stato mancano circa 90 miliardi di entrate ogni anno.

È il tax gap, la differenza tra quanto il fisco dovrebbe incassare e quanto incassa davvero. Le imposte più evase, o eluse, sono l’Irpef sul lavoro autonomo (33,9 miliardi in un anno) e l’Iva (34,9 miliardi). Al conto vanno poi aggiunti 11 miliardi di evasione contributiva. Si può quindi dire che ci sono oltre 100 miliardi da recuperare, soldi che lo Stato –inteso come Tesoro,Inps,Inail e altre declinazioni –non incassa e lascia a evasori ed elusori

quanto ci rubano gli evasori
Quanto ci rubano gli evasori (Il Fatto, 14 giugno 2019)

L’Agenzia delle entrate, nelle sue attività di contrasto all’evasione, riesce a riscuotere in un anno circa 20,1 miliardi. Anche se il grosso di questa cifra –10,8 miliardi –deriva da controlli formali sulle dichiarazioni inviate, in cui l’Agenzia può notare imprecisioni o tentativi di nascondere reddito. L’attività di accertamento vera e propria, la caccia agli evasori, porta solo 8 miliardi di euro.

Spiega il quotidiano che ridurre anche solo di 20 miliardi in più l’anno il tax gap porterebbe in cassa soldi per rispettare gli impegni già messi a bilancio, contenere il deficit e finanziare qualche intervento di spesa sul fisco (parte delle entrate dalla lotta all’evasione sono in teoria già vincolate a ridurre le tasse).

Leggi anche: Francesco Totti sta per dire qualcosa di importante sul suo futuro alla Roma?