Attualità

“Lazio e Campania sono a rischio”

”La Francia avrà bisogno del lockdown totale, noi no se ci comportiamo bene, ma Lazio e Campania sono a rischio’ spiega Ricciardi in un’intervista a La Stampa

walter ricciardi vaccino covid

”La Francia avrà bisogno del lockdown totale, noi no se ci comportiamo bene, ma Lazio e Campania sono a rischio”. Lo dice, intervistato da La Stampa, Walter Ricciardi, professore e consigliere della Salute del ministro Speranza. E alla domanda: studenti, insegnanti e famiglie se la stanno cavando? Ricciardi risponde: “Servono due settimane per esserne certi, ma la prima impressione è positiva. È stato importante riportare dieci milioni di persone alla normalità, che però va assicurata nel tempo”. E sugli stadi che rimangono limitati a mille persone all’aperto e 200 al chiuso afferma: ”Non può essere che così in un momento di circolazione intensa del virus. Bisognerà aspettare fino a che il contagio non sarà diminuito o non sarà stato trovato il vaccino”.

walter ricciardi

In merito alla vita sociale ai tempi del covid dichiara poi: ”Se si è attenti e rigorosi quella può continuare. Mi pare che nella generalità le mascherine e le distanze vengano rispettate. Anche la maggiore igiene delle mani sta azzerando i casi di malattie come morbillo e rosolia”. Sulla movida invece avverte: ”La sensazione di benessere estiva ha portato un certo rilassamento, ma ora ci sono migliaia di casi al giorno per cui è bene osservare attentamente misure come le mascherine dopo le 18 nelle zone di movida”. E alla domanda: alcune città impongono sempre le mascherine, succederà in tutta Italia? Ricciardi risponde:”Dipenderà dai contagi. In questa fase tutte le città e le regioni sono ripartite alla pari. In primavera Lombardia e Piemonte erano i territori più colpiti, mentre ora sono Lazio, Campania e Sardegna”.

Leggi anche: La quarantena breve a 10 giorni nel Lazio