Economia

Il lavoro è over 55

vecchi giovani lavoro

Nel 2000 erano poco più di mezzo milione, nel 2016 hanno sfondato quota 1,5 milioni, tre volte tanto. I lavoratori over 55 grazie alla longevità e ad alcune misure previdenziali sono passati dai paria degli esuberi alla categoria a più alta crescita del mercato del lavoro. La Stampa oggi riepiloga in un’infografica i numeri degli occupati nella fascia di età 55-64 anni sul totale della popolazione, in tumultuosa crescita in tutta Europa (dove passano dal 46% del 2000 al 57,1%) e soprattutto in Italia dove il tasso di occupazione dei 50-64enni è del 60,7%, quello di disoccupazione del 6,7% e quello di inattività al 32,6%.

lavoro over 55
L’occupazione over 55 (La Stampa, 30 luglio 2018)

Nel 2001 la strategia di Lisbona fissava al 50% l’obiettivo del tasso di occupazione per la fascia 55-64 anni; a fronte di una media Ue che allora si assestava al 38%, il tasso italiano era al 28,1%. Nel 2017, il tasso di occupazione italiano in questa fascia di età si è spinto fino al 52,2%: il differenziale europeo resta ampio (57,1%), ma l’obiettivo è stato raggiunto e con ritmi proporzionalmente superiori agli altri Paesi.

Leggi sull’argomento: Hikikomori: la sindrome da autoesclusione in Italia