Economia

La tregua dei dazi tra USA e Cina

trump xi 1

C’è una tregua nella guerra commerciale tra USA e Cina: Donald Trump e Xi Jinping l’hanno raggiunta in due punti: gli Stati Uniti rinunceranno ad alzare il primo gennaio dal 10 al 25% i dazi già imposti su prodotti cinesi per 250 miliardi di dollari, ed eviteranno di decretare nuove tariffe sul resto delle esportazioni della Repubblica popolare in America. Dall’altra, Pechino ha accettato di avviare una nuova trattativa, che nell’arco di 90 giorni dovrà cambiare i rapporti commerciali tra i due paesi. Da questo negoziato, Trump vuole principalmente due cose: l’aumento immediato degli acquisti dei prodotti Usa da parte della Cina, soprattutto nel campo agroalimentare, energetico, ed industriale, per riequilibrare la bilancia commerciale; e poi una serie di cambiamenti strutturali delle relazioni.

guerra commerciale usa-cina dazi
La guerra commerciale tra USA e Cina (La Stampa, 3 dicembre 2018)

Nello specifico, gli americani chiedono la fine dei trasferimenti obbligatori di tecnologia da parte delle aziende americane che operano nella Repubblica popolare; la protezione della proprietà intellettuale; la riduzione degli ostacoli per le compagnie, a partire da quelle finanziarie, che vogliono accedere al paese; lo stop alle intrusioni e ai furti cibernetici; mutamenti nel settore dei servizi e dell’agricoltura. Una potenziale rivoluzione. Pechino poi ha accettato anche di inserire tra le sostanze controllate il Fentanyl, una droga che fa strage negli Usa; ha promesso di aiutare il dialogo con la Corea del Nord; si è impegnata ad accettare affari come l’acquisto della compagnia di semiconduttori NXP da parte di Qualcomm, che a luglio aveva bocciato.

Leggi sull’argomento: Di Maio e la villetta abusiva nei terreni a Mariglianella