Economia

JPMorgan Chase cancella i debiti dei clienti

jp morgan chase canada 1

Per molti si tratta di un sogno diventato realtà:  i titolari di carte di credito di JPMorgan Chase in Canada si sono svegliati e hanno scoperto di non avere più alcun debito. La banca ha infatti deciso di azzerarlo, eliminarlo, cancellarlo nell’ambito della sua ritirata dal mercato delle carte di credito canadese. «Consideratelo un regalo», ha scritto ai clienti.  Di solito le banche continuano a ricevere pagamenti fino all’estinzione del debito, oppure vendono il bilancio restante a una terza entità. Ad esempio quando HSBC, un’altra grande banca di Hong Kong, ha lasciato il mercato americano delle carte di credito ha venduto il suo portafoglio a Capital. Chase spiega che la cancellazione del debito è stata ritenuta la «decisione migliore per tutti, soprattutto per i nostri clienti».

«Chase ha deciso di uscire dal mercato canadese delle carte di credito. Ed è stato deciso di cancellare tutto il bilancio restante per completare l’uscita» ha spiegato senza troppi giri di parole la portavoce di Chase, Maria Martinez.

La mossa di Chase arriva in un momento di difficoltà per le banche mondiali. Da aprile sono stati tagliati 30.000 posti di lavoro, con la maggiore parte delle riduzioni concentrate in Europa, dove Deutsche Bank ha effettuato la metà del totale dei tagli. Sulle banche di investimento pesano i bassi tassi di interesse, i deboli volumi di trading e la corsa all’automazione.

Leggi anche: Chi sono gli eletti M5S che chiamano al telefono Salvini?