Attualità

Gli hacker delle email del Movimento 5 Stelle

movimento 5 stelle circo massimo 4

Ancora hacker per le email del Movimento 5 Stelle. Dopo il caso di Giulia Sarti, che all’inizio della legislatura aveva denunciato un’intrusione nella sua posta elettronica privata e il trafugamento di migliaia di email, ieri la Casaleggio & Associati ha avvertito tramite email di non fare uno della casella elettronica. Che non è più sotto la responsabilità dello staff, dopo essere stato esternalizzato da alcune settimane. Ma intanto una trentina di deputati ha annunciato la scomparsa di tutte le proprie comunicazioni.
 
GLI HACKER DELLE EMAIL DEL MOVIMENTO 5 STELLE
Fa sapere il Fatto che la questione è emersa in assemblea di lunedì pur non essendo all’ordine del giorno, e ha causato forti tensioni e sospetti pesanti: «Un altro forte motivo di malumore è l’affidamento delle assunzioni dei collaboratori a una società esterna, la Praxi spa. Prima ogni commissione aveva a disposizione una graduatoria di nomi selezionati per curriculum, da cui attingere per le assunzioni nel settore del legislativo. Poi il cambio di direzione,deciso dal consiglio direttivo alla Camera, pare senza consultare gli altri eletti». Della storia parla anche Repubblica con Annalisa Cuzzocrea:

È seguita una riunione tesissima,in cui sono volate paure e accuse, tra cui quella di sempre: «Sono loro ad avere in mano il server (dove loro sta per Grillo e Casaleggio), qui c’è incompetenza o dolo». In generale, i grillininon si fidano. Fino a qualche mese fa della posta interna si occupava uno di loro, Massimo Artini, informatico toscano di cui tutti si fidano ciecamente. Poi si è fatto indietro — «o faccio l’informatico o faccio il deputato» — e il servizio è passato in mani altrui. «Abbiamo chiesto sia fatta una verifica, tutto qui», si limita a dire Artini, non negando il problema ma derubricandolo a questione tecnica. La pensanodiversamente i suoi colleghi, infuriati— in generale — per la gestionedel direttivo del gruppo.

Leggi sull’argomento: Aldo Giannuli, il Movimento 5 Stelle e il caso dell’avvocato vicino a Forza Nuova

Edit: La Casaleggio invia una nota alle agenzie sulla storia:

Riguardo la notizia pubblicata da diverse agenzie e testate sul presunto hackeraggio email in cui sarebbe coinvolta la Casaleggio Associati, comunichiamo che la società suddetta non ha mai avuto accesso né gestito i server di posta in oggetto. La Casaleggio Associati sporgerà pertanto formale denuncia contro ignoti presso le autorità preposte al fine di accertare i fatti di natura diffamatoria e lesiva nei confronti della società stessa. Si invitano le agenzie e testate di cui sopra di provvedere alla rettifica/integrazione delle notizie diffuse entro i termini di legge, al fine di non incorrere in ulteriori azioni legali a loro indirizzate